Quantcast

Banner Gori
SSC Napoli - news

L’ Orda Azzurra, Luisi: “Il Napoli ha raggiunto la consapevolezza dei propri mezzi. Peccato per i punti persi in casa”

A L’ Orda Azzurra, in onda sulle frequenze di Vivi Radio Web, è intervenuto Vincenzo Luisi, presidente del Club Napoli Rimini Azzurra. Ecco quanto evidenziato:

 

“Ghoulam? E’ uno di quei calciatori che hanno avuto la fortuna di venire a Napoli e di migliorare tantissimo. Ora alzano la cresta senza essere riconoscenti. Ben venga che vada via e che arrivi un profilo più adeguato al calcio di Sarri. Circolano tanti nomi ma dipende dal budget a disposizione. Molte volte il Napoli fa fatica ad accontentare le esigenze dei calciatori.
Davanti al Bayern Monaco che offre 5 milioni a Insigne, per esempio, il Napoli fa fatica a competere. Mertens compirà 30 anni e davanti a un offerta di 40 milioni se ne potrebbe discutere. Su Insigne sarebbe un grande investimento anche considerata l’ età. Penso che abbia già ricevuto proposte concrete altrimenti non avrebbe alzato il tiro.
Lazio-Napoli? Penso che la doppia sfida contro la Juventus sia stata la svolta in positivo per questo Napoli. Gli azzurri hanno capito quella che è realmente la propria forza. Sono andati a Roma con la consapevolezza di essere una grande squadra. Sono convinto che il Napoli ha finalmente raggiunto la consapevolezza di possedere mezzi altissimi per competere su qualsiasi fronte.
Purtroppo c’è rammarico per aver perso tanti punti casa. In trasferta gli azzurri hanno un trend da primato. Ci sono state partite molto sfortunate come quella con la Lazio all’ andata, con il Sassuolo, con il Palermo. Gare in cui se gli azzurri avessero segnato sette o otto gol non avrebbero rubato nulla. Poi ci sono errori individuali. Bisogna innalzare la qualità dei giocatori del reparto difensivo, a cominciare dal portiere.
Zapata? Il Napoli doveva riprenderlo a inizio campionato se voleva. Sono convinto che possa essere usato come importante pedina di scambio. Possono entrare in gioco Meret e qualche altro calciatore. Alla fine credo resterà a Udine.
Karnezis o Meret? Due grandi portieri, l’ importante è affiancare Reina. Lo spagnolo è un personaggio carismatico che ha un ruolo importante all’ interno dello spogliatoio. Si parla anche di un suo futuro non da calciatore, potrebbe fare da spalla a Meret o comunque a un portiere più affermato come Karnezis”.

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Pasquale Ammora

Solo due parole: vivo di calcio.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più