Quantcast

carlo ancelotti napoli
SSC Napoli - news

Ancelotti a SKY: “Non distruggerò ciò che ha fatto Sarri. Hamsik regista? Ha le qualità per farlo”

“Se non fossi pronto non sarei venuto a Napoli”

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky Sport per rilasciare alcune dichiarazioni dopo la partita vinta per 2-1 all’Olimpico di Roma contro la Lazio grazie alle reti di MilikInsigne.

Ecco le sue parole:
“L’inizio è stato un po’traumatico ma dopo il gol abbiamo ripreso il ritmo e la squadra ha controllato bene la partita. I ritmi devono crescere, abbiamo la possibilità per farlo. Siamo usciti bene da una gra iniziata in modo molto complicato. Milik ha fatto una buona gara, ha preso un palo, ha fatto gol, poi è importante per noi anche nel gioco. Non è uno che staziona avanti, gli piace giocare con gli altri: la sua prestazione è stata ottima. Il ritorno in A è stato emozionante, è bello no?! La statistica delle vittorie in questo stadio da giocatore era buona, questa cosa mi ha dato conforto alla vigilia della partita. Questa squadra ha tantissime qualità, legate al lavoro fatto da Sarri negli anni passati. Sono qui per mettere qualcosa in più senza togliere quello fatto negli anni addietro. Stiamo cercando di verticalizzare un po’ di più e di gestire meglio certe situazioni. Se pensavo di andare al Napoli per peggiorare allora stavo a casa: so che è difficile migliorare ma ci sono giocatori con determinate caratteristiche. Poi ho molto esperienza e voglio metterla a disposizione. Incontrare Gattuso alla prossima? Il rientro in Italia è così, incontri tanti vecchi amici. Sono legato agli ex giocatori del Milan, oggi ho visto Sheva: ho il cuore a mille! Tormentone Sarri? L’analisi giusta l’ha fatta Ambrosini: è complicato migliorare questa squadra, non ho intenzione di fare la rivoluzione nè di togliere quanto di buono fatto negli ultimi tre anni. C’è ottima organizzazione difensiva, ottimo palleggio. Oggi non abbiamo fatto bene il contropiede ma è un’arma che possiamo usare in alcune situazioni. Hamsik al posto di Jorginho? L’idea nasce perchè è un giocatore che ha le caratteristiche per giocare lì: è intelligente ed ha visione di gioco. Non è che se metto Diawara troviamo immediatamente equilibrio. Lui per certi versi è bravo in fase difensiva ma l’equilibrio lo può dare proprio Hamsik”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania