Quantcast

SSC Napoli - esclusiva

ESCLUSIVA – Birindelli: “Si incontrano due grandi squadre, ecco cosa amo del Napoli. Insigne? Deve andare all’Europeo!”

Ha vestito la maglia della Juventus per tanti anni, Alessandro Birindelli conosce bene l’ambiente, ma sa anche quanto forte è il Napoli. Lo abbiamo raggiunto in esclusiva e queste sono le sue dichiarazioni:

Una gara a dir poco particolare, Juve-Napoli è scontro scudetto

Una partita bellissima da giocare e da vedere. Si incontrano due grandi squadre che stanno facendo grandi cose. Il Napoli ha cambiato, allenatore nuovo, con nuove idee, solidità difensiva e giusto equilibrio. Sarà un crocevia importante per la lotta scudetto”.

La Juventus è partita male: gli addii di Pirlo, Vidal e Tevez hanno complicato tutto

L’inizio non è stato dei migliori: quando cambi tanto e perdi giocatori fondamentali in campo e nello spogliatoio, non è semplice. Allegri ha mantenuto la calma, ha cambiato qualcosa e ha dato tempo ai nuovi di inserirsi. Bravo lui, ma anche la società nelle scelte che ha fatto. Con il Napoli, la Juve è la seria pretendente al vertice”.

Dybala è in netta crescita, Pogba un po’ sottotono…

Lo vediamo meno in fase realizzativa, ma da amante del calcio dico che l’umiltà di questo ragazzo gli fa dare il massimo in un ruolo non suo. E’ a disposizione della squadra e questo non puo’ che fare bene alla sua crescita”.

Il Napoli invece ha in Higuain e Reina i due leader indiscussi

Higuain è l’attaccante più forte che ci sia in questo momento. A differenza degli anni passati è diventato un leader, aiuta tutti e si mette a disposizione. Sarri è stato molto bravo a motivarlo. Gli mancava uno step, raggiunto oggi, per fare il salto di qualità. Anche Hamsik, Insigne e Callejon hanno numeri straordinari”.

L’ha citato, Lorenzo Insigne merita l’Europeo…

Non c’è alternativa. Se all’Europeo vanno portati calciatori che hanno fame, lui deve andare per giocare da protagonista”.

Cosa le piace di più di questo Napoli di Sarri?

E’ bello tutto il Napoli di Sarri. Mi piacciono le squadre equilibrate, cosa che non sempre è presente. Sarri è stato bravissimo a lavorare anche sulla difesa, con un centrocampo che accompagna e aiuta la difesa. Il Napoli non è una squadra rotta ma tutti lavorano per tutti. Poche volte si vedono uno contro uno in fase difensiva per gli azzurri, bravo il tecnico e il suo staff”.

a cura di Ciro Novellino

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di alfredopedulla.com ed è attualmente giornalista di CalcioNapoli24, caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web. Nella redazione di Radio Marte per il programma 'Chiamate Napoli 081'.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania