Quantcast

Banner Gori
SSC Napoli - approfondimenti

Milik, decisivo in un senso o nell’altro…

Il polacco regala altri 3 punti al Napoli con una rete decisiva su calcio di punizione

E’ stata la settimana di Arkadiusz Milik. Il polacco che troppo spesso è stato preso di mira per gli errori sotto porta, decide ancora una volta le sorti di un match delicato. Era successo l’anno scorso, quando Milik si trovò a tu per tu con Donnarumma, che gli mostrò il guantone con una parata strepitosa. E lì gli vennero attribuite colpe ‘non meritate’. E’ accaduto di nuovo, martedì, in Champions League. Al 67’ Ancelotti sostituisce uno spento Mertens, frenato dall’intervento ad inizio gara di Van Dijk, al suo posto decide di inserire Arkadiusz Milik.

Il tecnico partenopeo avrebbe voluto che fosse stato ancora Milik a decidere la partita. E l’occasione il polacco ce l’avrà all’ultimo minuto, quando arriva uno spiovente in area di rigore, stop di sinistro (non facile) e tiro di destro. Non aveva fatto i conti con Alisson. Ecco più che demerito di Milik, lì possiamo dire che il portiere ex Roma abbia compiuto un miracolo.

Ieri a Cagliari, il polacco parte dall’inizio. Nel primo tempo quasi mai riesce a concludere in porta, ma nella ripresa inizia a salire in cattedra e scheggia la traversa sul calcio d’angolo di Mertens. Si rifà poco dopo, segnando una punizione magistrale. Era successo anche a Bergamo, l’aveva decisa lui. E’ capitato di nuovo alla Sardegna Arena, l’uomo determinante del Napoli è: Arek Milik.

A cura di Francesco Gargiulo

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più