Quantcast

Europa League
SSC Napoli - approfondimenti

L’Europa League, una competizione che il Napoli può vincere

Continua il cammino europeo del Napoli con la partecipazione all’Europa League

Il Napoli dopo la delusione per l’eliminazione dalla Champions League, vuole riscattarsi partecipando all’Europa League. Competizione che la scorsa stagione l’ex tecnico Maurizio Sarri snobbò puntando tutto sulla lotta per lo scudetto, ma quest’anno con l’arrivo di Carlo Ancelotti sulla panchina azzurra, il prosieguo del cammino europeo rientra tra gli obiettivi stagionali.

A chiedere l’Europa League c’è anche il popolo partenopeo. Lo ha fatto in occasione del match casalingo contro la Spal, quando durante i minuti iniziali in Curva B è apparso lo striscione: “Non è arrivato il momento di mollare, vogliamo continuare a sognare…17 maggio 89, cattiveria e mentalità. rialzate la coppa Uefa, riportatela nella nostra città”.

Gli azzurri, d’altronde hanno tutte le carte in regola per poter arrivare alla finale di Baku in Azerbaijan. Il club di Aurelio De Laurentiis, grazie alla gestione della rosa messa in atto da Ancelotti, ha un parco giocatori che gli permette di essere sempre pericoloso. Può contare sulla solida difesa di Kalidou Koulibaly, o su Nikola Maksimovic che in Europa ha sempre dato il massimo, senza dimenticare il rientro di Faouzi Ghoulam e tra i pali può affidarsi anche al baby fenomeno Alex Meret. In attacco il Napoli potrà fare affidamento alla voglia di riscatto di Arek Milik, dopo l’occasione persa contro il Liverpool.

Certamente gli azzurri non dovranno sottovalutare gli avversari, l’Europa League sarà un lungo cammino pieno di insidie. Se ai sedicesimi il Napoli ha sorteggiato lo Zurigo (sulla carta gli azzurri sono avvantaggiati), agli ottavi potrebbe ritrovarsi come avversari il Chelsea dell’ex Sarri o l’Arsenal di Emery (squadre date favorite per la vittoria finale della competizione), senza dimenticare Inter e Lazio.

Si potrebbe dire che il Napoli con cattiveria e mentalità può arrivare a giocarsi la finale il prossimo 20 maggio 2019 ed alzare la coppa che manca da quasi trent’anni.

A cura di Antonio Gargiulo

RIPRODUZIONE RISERVATA©

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania