Quantcast

DIMARO-QUARTO GIORNO-REINA-12-07-2016-1
SSC Napoli - approfondimenti

IL GIORNO DOPO – Pepe Reina ricorda di essere super

IL GIORNO DOPO – Pepe Reina ricorda di essere super

Notte dal sapore agrodolce per il Napoli. Gli azzurri, al Marassi, non vanno oltre ad uno 0-0 con il Genoa. Porta inviolata per gli uomini di Sarri, complice un grande Pepe Reina che salva il risultato in più di una occasione. Questa volta è l’attacco a non girare. Milik appare un lontano parente di quello che i tifosi partenopei hanno potuto ammirato a Kiev e contro il Bologna. Poco, pochissimi i movimenti interessanti fatti dall’attaccante polacco:  qualche incursione pericolosa, un solo colpo di testa insidioso e null’altro. Nei prossimi match ci sarà bisogno del miglior Arek. Male anche Mertens, che non si rivela mai realmente pericoloso. Dal primo minuto il belga fa fatica ad incidere. Da devastante ad inconcludente: il tutto in poche partite. E intanto Lorenzo Insigne scalpita. Non bene nemmeno Callejon, alla sua prima vera brutta partita in campionato. Tenta la giocata individuali più volte ma non impensierisce mai l’ottimo Perin. Vuole il sesto gol in campionato, ma alla fine la rete non arriva e icardi, autore di una doppietta contro l’Empoli, li supera nella classifica marcatori. Poca roba Gabbiadini, che al posto di Milik, uscito all’73esimo, non cambia l’inerzia del match. Vero è che il tempo a sua disposizione è stato davvero poco. Non gira nemmeno il centrocampo. Un Diawara, ieri, sarebbe servito come il pane. Ma Sarri, al momento, non cambia. Rog e l’ex bolognese rimangono ancora in panchina, così come Giacchierini. Verrà il loro momento, ma, ad oggi, secondo il Sarri pensiero, Hamsik, Jorginho, Allan e Zielinski offrono più garanzie. Contro il Chievo, sarà necessario un Napoli diverso, un Napoli che gioca a calcio e si diverte. Ripartendo da ciò che di buono s’è visto al Marassi: da Pepe Reina che ricorda al mondo del calcio di essere ancora un portiere di tutto rispetto e da una difesa, formata dagli ormai consolidati Hysaj, Koulibaly, Albiol e Ghoulam, insuperabile.

a cura di Delia Starace

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di alfredopedulla.com ed è attualmente giornalista di CalcioNapoli24, caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web. Nella redazione di Radio Marte per il programma 'Chiamate Napoli 081'.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania