Quantcast

Pescara Calcio Serie B

Chi fermerà l’entusiasmo del Pescara?

L’affermazione per 3-1 ottenuta dal Pescara contro il Bari, ha certificato il settimo successo consecutivo per la formazione di Massimo Oddo, che ha consolidato così la sua terza posizione in classifica, riuscendo a distanziare di 7 punti i galletti baresi. Successo di platino per la formazione abruzzese, anche in virtù del clamoroso scivolone interno patito del Crotone, sconfitto a domicilio dal Perugia. Ora la promozione diretta dista 5 punti, un margine non proprio risicato, ma non impossibile da colmare. L’entusiasmo in città ( ieri erano in 12000 allo stadio per sostenere la squadra abruzzese), e tra la squadra, dilaga a dismisura, e la propaganda trionfalistica, già in atto da tempo, sta attecchendo sempre di più, anche perché, il numero delle persone aggrappiate al carro biancazzurro cresce sempre di più. Rimarranno tutti fino alla fine, oppure lo abbandoneranno alle prime difficoltà? Chi vivrà vedrà.

Tornando al match, bisogna sottolineare come dopo un primo tempo piuttosto velleitario, il Bari di Camplone si sia scosso nella seconda frazione, e, una volta raggiunto il pari, abbia veramente messo in difficoltà il Pescara, sfiorando addirittura il vantaggio. Ma le imprecisioni della squadra pugliese sono state punite da Caprari e Lapadula, quest’ultimo in grandissimo spolvero nella gara di ieri. L’attaccante scuola Juventus, sta facendo la differenza nel campionato cadetto, e non solo per le sue 14 reti, ma anche per il suo grande lavoro in fase di costruzione dell’azione offensiva. Con questo Lapadula e con questa collettivo, coraggioso, spigliato e sempre più sulle ali dell’entusiasmo, nessun traguardo sempre precluso. Il campionato, tuttavia, è ancora lungo e pieno di insidie. Una di queste potrebbe essere rappresentata dalla prossima trasferta di Salerno, contro la Salernitana, formazione alla disperata ricerca di punti salvezza.

La giornata nera per i galletti, è stata completata anche da episodi di vandalismo e di tafferugli con le forze dell’ordine, adoperati da alcuni facinorosi fans pugliesi, alla fine del match (circa 1800 sono stati i tifosi giunti dalla Puglia), che hanno danneggiato gli impianti igienici della Curva Sud dell’Adriatico – “Cornacchia”, oltre ad avere saccheggiato il bar presente nello stesso settore. Feriti lievemente alcuni tifosi baresi, insieme ad almeno un agente di pubblica sicurezza. Una giornata assolutamente da dimenticare per la formazione biancorossa.

CHRISTIAN BARISANI

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania