Quantcast

Roma Roma - news

Shakthar Donetsk-Roma 2-1 (41′ Under, 52′ Ferreyra, 71′ Fred) | I giallorossi si spengono nel secondo tempo ma la qualificazione ai quarti è possibile

CRONACA PRIMO TEMPO – Inizio aggressivo da parte della Roma ma al 3′ fortunata la squadra ospite: sull’asse Marols-Ismaili-Bernard, i giallorossi rischisno di prendere gol. Poi sul ribaltamento di fronte grandissimo cross di Under per Dzeko con efficacissima chiusura di Butko. Occasione momumentale per Dzeko al 5′ che sugli sviluppi di un calcio d’angolo ha rischiato di far male a Pyatov, sulla ribattuta ci prova anche Fazio ma la cerniera difensiva ucraina in questo caso è più efficace. All’11 azione perfetta della Roma con il pallonme che arriva a Dzeko ma Kryvtsov è bravo a soffiaglielo sull’anticipo. Traversone nell’area di rigore giallorosso al 14′, ma il pallone viene recuperato dalla difesa. Marlos e Bernard fanno quel che vogliono sulla trequarti grazie alla velocità di gamba. Al 1l 18′ dribbling e controdribblig di Perotti, entrato in area di rigore che cerca di servire Dzeko ottenendo, invece, solo l’angolo. Sui suoi sviluppi Manolas è libero di battere a rete di testa ma non centra lo specchio. Al 21′ Under si inventa un grandissimo assist per Dzeko che però ci va di piatto. Il bosniaco in questo modo vanifica una grande chance. Peccato, avrebbe avuto modo di stoppare il pallone e caricare il tiro. Al 24′ Bernard finta la palla indietro, in realtà confeziona un assist sul secondo palo ma il pallone attraversa tutta l’area di rigore e si perde sul fondo perché non cè nessuno pronto ad avventarsi. Al 26′ buona palla dentro di Perotti per Under ma Ismaili fa buona guardia e neutralizza il turco. Al 37′ Dzeko carica il tiro di piattone dal limite dell’area su invito di Perotti ma a frapporsi un nugolo di gambe ucraine. AL 41′ GOL DELLA ROMA CON UNDER! Grande assit di Dzeko per il turco che sbatte prima sul piede e poi su una mano di Pyatov per poi finire in fondo al sacco. Primo sigillo in Champions per il numero 17 della Roma che si sta letteralmente caricando la squadra sulle spalle. Al 45′ gioco fermo per infortunio di Kryvtsov, che alla fine esce in barella piangente. Al suo posto Ordets. Al 46′ duplice fischio di Collum che manda tutti a bere un thé. Il primo tempo termina dunque con il risultato di 0-1.

CRONACA SECONDO TEMPO – Al 47′ tiro telefonato di Ferreyra, ma Alisson la blocca. Al 52′ GOL DELLO SHAKTHAR CON FERREYRA, che riesce a mandare fuori tempo Manolas e a battere Alisson. Il buco di Florenzi non perdona, quindi, la Roma e l’argentino raggiunge quota 23 gol in 30 partite stagionali (terza rete in Champions per lui). Miracolo di Alisson al 55′ che rimane in piedi su un tiro parito da dentro l’area piccola di Marlos. Palo interno colpito da Dkezo ma il gioco era fermo per offside dello stesso bosniaco al 56′. Al 61′ Nainggolan prova la botta ma non va. Grandissima parata sul tiro di Taison indirizzato all’incrocio dei pali. Il brasiliano se la ride. Bel cross di Kolarov per Nainggolan al 64′ ma il belga sul più bello scivola e non riesce ad indirizzare bene. Al 68′ lo Shakthar ottiene una buona punizione dal limite dell’area di rigore. VA FRED CHE FA GOL al 71′ con il mancino in fase di realizzazione. Doppio cambio per Di Francesco che cerca di correre ai ripari: esce Florenzi ed entra Bruno Peres, ma lascia il campo anche Under per far posto a Gerson (protagonosta di un tentativo verso la porta difesa da Pyatov. Al 74′ Dzeko non riesce ad agganciare un pallone che lo metterebbe da solo davanti al portiere avversario. All’82’ terzo ed ultimo cambio per la Roma che sostituisce il trequartista: Nainggolan passa il testimone a Defrel. All’87’ tiro di Gerson debole e prevedibile, nessun problema a bloccare il pallone per Pyatov. Cartellino giallo per Perotti e Taison con il secondo che dà una gomitataall’argentino mentre termina il tempo regolamentare ed esce Bernard per far posto a Kovalenko. Sugli sviluppi del calcio di punizione, altro miracolo di Alisson in coabitazione per Bruno Peres. L’inedito duo nega la gioia della doppietta a Ferreyra ed arriva il triplice fischio di Collum che pone fine a questo ottavo di finale di andata di Champions. Passa lo Shakthar al Metalist Stadium, ma il capitolo qualificazione è anora aperto.

Claudia Demenica

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania