Roma - news

Roma, la pausa nazionali è dedicata a nuovo stadio e barriere

NOTIZIE AS ROMA – Nonostante i giochi siano fermi a causa dello stop per le partite delle nazionali, in casa Roma questi sono stati giorni frenetici. Ieri all’Acquario Romano si è tenuta la presentazione dello Studio di Impatto Economico e Sociale del nuovo Stadio di Tor di Valle. Attualmente oggetto della conferenza di servizi in Regione Lazio, il progetto è stato “vivisezionato” dalla facoltà di Economia dell’Università La Sapienza. Presente anche Alessandro Florenzi, che ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Non parlo dell’infortunio perché non è il luogo adatto. Si parla di una cosa importante, prima di essere un giocatore della Roma, sono orgoglioso di vedere la mia società così attiva su questo punto. Sembra banale, ma darà tanti posti di lavoro e la gente ha voglia di lavorare per salvare la propria famiglia (viene interrotto da un breve applauso), per non parlare del bene economico che porta alla Roma e a Roma. Io vado sul rettangolo verde, la cosa che a me preme è quella di avere uno stadio infuocato, le persone che mi urlano di fare di più per darmi quella forza. Ho giocato in stadi avversari che danno queste sensazioni e non è facile, ho giocato due volte nello stadio della Juventus ed è bello avere i tifosi che ti spingono da vicino. Sembra banale, ma aiutano tantissimo. Ho visto lo stadio della Roma da alcune foto, è veramente bello e sono felice di rappresentare la Roma in questa situazione e spero di giocarci presto, sarà emozionante”. Oggetto dello studio condotto dall’Ateneo, è stato l’impatto ambientale, economico/occupazionale, infrastrutturale e sociale del progetto.

15044641_10202423849433868_1888056775_o15049745_321187124931185_184707839_n15053180_10202423848433843_1382796244_o15064877_10202423848273839_987708949_o15033705_321187121597852_1611981144_n15033702_321187114931186_1162658501_n

BARRIERE STADIO OLIMPICO – L’ amministrazione capitolina targata M5S, nella figura del presidente della Commissione Sport Angelo Diario, ha convocato questa mattina alle ore 10, presso la Casa della Città di via Moletta, una seduta ufficiale alla quale ha partecipato il vicesindaco con delega allo Sport, Daniele Frongia e aperto a rappresentanti del Coni, dei club AS Roma e SS Lazio, della Questura e della Prefettura e, appunto, delle due tifoserie, sul tema delle barriere presenti nelle Curve dello Stadio Olimpico.  Questa una delle proposte di Diario:”Speriamo che, magari fra sei mesi, si possa provare a considerare le nostre proposte di alleggerimento. Una di queste potrebbe essere quella di mettere dei nastri colorati al posto delle barriere“.

SUMMIT CON I VERTICI DEL COMUNE – Poi, intorno alle 15, si è tenuto in Campidoglio un incontro tra i vertici della società giallorossa e l’amministrazione capitolina per confrontare le visioni sul nuovo Stadio della Roma. Sono stai presenti il DG Mauro Baldissoni, l’AD Umberto Gandini e l’assessore allo sport e vicesindaco di Roma Daniele Frongia. Queste le parole di Frongia al termine del summit: “I proponenti e il Comune hanno lo stesso obiettivo, cioè quello di portare avanti il progetto stadio. I proponenti hanno illustrato nel dettaglio molti aspetti del progetto, noi come amministrazioni abbiamo formulato alcune domande e considerazione. Continueremo a lavorare insieme, ci incontreremo ancora sempre nel rispetto della Conferenza dei Servizi”.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale