Quantcast

Banner Gori
Roma - news Serie A

Roma Cagliari 1-1| Il pareggio della discordia

Un rigore dubbio e un gol annullato alla Roma scatenano proteste e polemiche al termine di Roma-Cagliari

Di Maria D’Auria

All’Olimpico, nella 7^ giornata di campionato, se ne sono viste delle belle. Dal gol annullato alla Roma, all’espulsione di Fonseca. Dall’omaggio della curva all’indimenticato ex Nainggolan, alle dichiarazioni al vetriolo, nel post partita, di Pallotta e Petrachi. Tutti concordi sul pessimo arbitraggio- per non dire scandaloso- del direttore di gara Massa. E infine, continua la scia di infortuni che sta decimando la squadra di Mister Fonseca: oggi contro il Cagliari, per esempio, si sono infortunati Mancini e Cristante. Diawara ci ha rimesso il menisco interno e Dzeko è uscito con lo zigomo danneggiato. Dai controlli medici a Villa Stuart, risulta una doppia frattura arco zigomatico destro per cui, domattina, sarà sottoposto ad un intervento chirurgico per ridurre la frattura.

Ma andiamo per ordine.

La Roma affronta un Cagliari motivato, che punta all’Europa, ma in terra ospite offre un gioco poco convincente. Tant’è che i giallorossi dominano la gara per 90 minuti.

Il momento cruciale della gara è segnato al 25’ da una dubbia decisione dell’arbitro: Mancini stoppa in area e sembra toccare il pallone con il petto. Dopo aver rivisto l’azione al VAR, il direttore di gara assegna il rigore tra le fragorose proteste dei giallorossi. Sul dischetto, Joao Pedro segna il vantaggio. Ma la Roma, che continua ad essere padrona del campo, ristabilisce quasi subito l’equilibrio, al 31’, con un autorete di Ceppitelli che in scivolata aveva tentato di bloccare il tiro rasoterra centrato di Kluivert.

I giallorossi continuano ad attaccare e sfiorano il vantaggio con Antonucci che tira a porta vuota ma manda fuori di un soffio.

Alla fine del primo tempo il pubblico dell’Olimpico continua a protestare per il rigore concesso, i cori sono inequivocabili e sono tutti all’indirizzo di Massa.

Nella ripresa la Roma è ancora più agguerrita. Antonucci e Zaniolo fanno paura al Cagliari. Poi Kolarov e Dzeko continuano a creare occasioni e pericoli in area con un pressing asfissiante, ma senza riuscire a concretizzare. Al 73’, il fischiatissimo ex, Olsen, riesce ancora a salvare la porta su un tiro velenoso di Zaniolo, deviato stavolta con un piede.

L’ingresso di Kalinic al 74’ porta un valore aggiunto alla squadra (fuori Antonucci che era entrato al 30’ al posto di Diawara, infortunato).

Al 75’ il lungo applauso dei giallorossi per Nainggolan, accolto all’Olimpico con lo stesso calore.

Svolta per la Roma con Kalinic. Il croato, allo scadere, su cross di Dzeko, riesce a piazzare in rete il gol della vittoria, ma puntuale arriva la beffa, Massa annulla il gol per un presunto fallo del croato che spintona Pisacane in area.

Quest’ultimo si scontra con Olsen che esce in barella. Massa rivede l’azione al VAR e dà il responso negativo. Fonseca dalla panchina protesta animosamente e dopo il triplice fischio viene ammonito.

La gara si chiude con un risultato stretto ad un’ottima Roma, nonostante fosse orfana di molti giocatori infortunati (perfino Florenzi era rimasto fuori dai giochi). Un pareggio che ha seminato discordia e polemiche per l’arbitraggio contestato.

Un po’ di rimpianti ma anche tanta sfortuna, una gara che ha lasciato dell’amaro in bocca ai tifosi capitolini e non solo.

Joao Pedro, subito dopo il match, dichiara ai microfoni di Sky che “se c’è contatto da dietro purtroppo il fallo c’è”. Il numero 10 sardo ha poi aggiunto: “Queste partite maschie sono belle da giocare. Dalla parte dei giallorossi anche io sarei deluso”, mentre  Pallotta e Petrachi non si risparmiano commenti al vetriolo all’indirizzo di Massa.

In mixed, il Ds Petrachi dichiara “Penso che la Roma sia stata scippata oggi”. E sull’arbitro: “Ha avuto un’aria di supponenza dall’inizio della gara, se qualcuno si avvicinava lo ammoniva direttamente. L’impressione è che se volesse in qualche modo cercare indirizzare la partita in un certo modo. Questo ho percepito e sono naturalmente molto amareggiato”.

Al di là delle polemiche, a vincere sonno sempre le belle emozioni, quelle che sa regalare il pubblico dell’Olimpico ai suo ex beniamini. Radja Nainggolan ha lasciato il suo pensiero su Intagram dopo l’accoglienza del pubblico giallorosso che non ha mai dimenticato uno dei volti più amati, ceduto due anni fa dalla società. Il Ninja nel suo post ha scritto: “Che dire… complimenti per lo spirito di squadra, siamo riusciti a portare il risultato a casa, BRAVI RAGAZZi.

Sempre speciale tornare qui…GRAZIE ROMA… che affetto che sento e che ho per voi… vi voglio bene…

La risposta immediata è di un altro ex che conosce bene la sua amata Roma, Francesco Totti:  “Radja questa è Roma…La gente non dimentica”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Maria D'Auria

Maria D'Auria

Giornalista campana di adozione romana. Laureata in giurisprudenza, impegnata nel sociale, appassionata di lettura, scrittura, fotografia. Collaboratrice della testata ViVicentro.it, referente per la Regione Lazio. Esperta di comunicazione, cronaca sportiva, inchieste, eventi.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania