Quantcast

Banner Gori
16/01/2016, PRIMA CONFERENZA STAMPA DI LUCIANO SPALLETI COME NUOVO TECNICO DELLA ROMA, PER LUI UN RITORNO A TRIGORIA. (Foto Bartoletti)
Pescara Calcio

Pescara – Roma 1 – 4: abruzzesi matematicamente in B con 5 giornate di anticipo

Dopo appena una stagione, e con cinque giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato, il Pescara torna in serie B, dopo la sconfitta maturata in casa contro la Roma, con i giallorossi vittoriosi con il risultato di 4 – 1. Partita ricca di emozioni e di goal, che avrebbe potuto assumere contorni più netti per la formazione di Spalletti, che ora si trova con quattro punti di vantaggio in classifica sul Napoli, terzo in classifica. Per il Pescara, la stagione degli orrori, almeno per quello che riguarda l’aritmetica, è finita. Ci saranno, tuttavia, ancora cinque lunghissime partite da disputare, con l’amara consapevolezza di essere già retrocessi, in un campionato che di fatto, non è mai cominciato per la squadra abruzzese, che dovrà molto riflettere sul suo operato, a livello societario, e non solo. Chissà se il recente viaggio in Cina avrà portato in dote qualche buon consiglio a Sebastiani e al suo entourage…

Partita senza storia, con la formazione ospite che ha dominato in largo e in lungo un Pescara sceso in campo con i suoi soliti buoni propositi, ma che non è riuscito praticamente, come troppo spesso è accaduto in questa sventurata stagione, a mettere in difficoltà il suo avversario. Nonostante la supremazia territoriale della Roma, evidenziata per tutto il primo parziale, i giallorossi sono riusciti ad andare in vantaggio solo al 44′ con Strootman. Dopo appena un solo minuto, è arrivato il raddoppio griffato Nainggollan. Il primo tempo si è chiuso con i capitolini in vantaggio per 2 – 0.

L’inizio di ripresa, ha portato in dote alla squadra di Spalletti subito il tris, con Salah che al 48′ ha battuto Fiorillo. Gli adriatici, tramortiti, hanno subìto anche il poker, dopo che lo stesso giocatore egiziano ha firmato la sua doppietta personale. Sul 4 – 0 la partita è calata di tono, e di fatto c’è stato solo il tempo per assistere alla rete della bandiera siglata da Benali, che ha fissato lo score definitivo sul 4 – 1 per i giallorossi, che hanno colto un prezioso successo in ottica secondo posto, mentre per il Pescara, al fischio finale dell’arbitro Irrati, ci sono stati solo i fischi da parte dei propri tifosi, la cui delusione e amarezza, è assolutamente comprensibile, dopo una stagione completamente da dimenticare.

CHRISTIAN BARISANI

 

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Christian

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più