Quantcast

Banner Gori
Lapadula Gianluca
Gianluca Lapadula, Pescara
Pescara Calcio

Pescara – Brescia 2 – 1: ci pensa ancora “Lapacadabra”

                                                                                  Pescara – Brescia 2 – 1: quinto successo di fila per il Pescara.

In rimonta, il Pescara riesce a battere per 2 – 1 un Brescia coriaceo e mai domo, al termine di una gara divertente e briosa. Le rondinelle erano passate in vantaggio con Dall’Oglio, ma, poi, si sono fatte prima raggiungere da Memushaj, e , poi, superare del solito Lapadula, al suo 24esimo sigillo stagionale, che vale il quinto successo di fila per il Pescara. Gli abruzzesi salgono al quarto posto in classifica, mentre le rondinelle, probabilmente, si allontanano definitivamente dalla zona playoff.

LA CRONACA – Dopo 37 giornate, Pescara quinto e virtualmente nei play-off, distanti 3 punti per il Brescia, tornato nel turno infrasettimanale al successo che mancava dallo scorso 11 marzo (3 – 0 al Crotone). Abruzzesi reduci da 4 vittorie di fila, nel segno di Lapadula: l’attaccante italo – peruviano, infatti, è andato sempre a segno in queste 4 occasioni, consolidando la sua posizione in vetta alla classifica marcatori cadetta con 23 reti.

4 – 3 – 1 – 2, il modulo scelto da Massimo Oddo, con la coppia offensiva formata da Caprari e Lapadula, e Pasquato sulla trequarti. Risponde Boscaglia con il suo collaudato 4 – 2 – 3 – 1: Geijo, è l’unico terminale offensivo della rondinelle.  Arbitra Sacchi di Macerata.

Al 7’ ottimo cross dalla sinistra di Zampano, per Lapadula, che si esibisce in una splendida sforbiciata, chiamando al grande intervento Minelli. Al 13’ è il Brescia ad avere una grande occasione, con un colpo di testa di Geijo, sugli sviluppo di un corner, ma Fiorillo salva porta e risultato con uno strepitoso intervento.

Al 16’ shot dalla distanza di Memushaj, difettoso controllo del portiere Minelli, con Caprari che si avventa sul pallone e lo calcia alto sulla traversa.

Al 18’ discesa delle rondinelle con un cross di Mazzitelli, per  un colpo di testa di Dall’Oglio che termina di poco sul fondo. Si tratta del preludio alla rete del vantaggio bresciano, siglata un minuto dopo dallo stesso Dall’Oglio, grazie ad una conclusione dalla distanza.

 

Partita vivace e divertente, con il Brescia che si distende in contropiede e con il Pescara che provo a pungere la difesa lombarda.  Al 28’ ottima verticalizzazione di Torreira per Caprari, che si fa respingere il tiro da un difensore delle rondinelle.

Il primo tempo termina con il Brescia in vantaggio per 1 – 0.

Il Pescara perviene al pari all’inizio di secondo tempo, quando scocca il 48’ e sugli sviluppi di un corner calciato da Verde, Memushaj di testa batte Minelli. Al 55’ cross di Zampano dalla sinistra, cross in area, con Caprari che tocca di testa per Lapadula, il cui tiro viene deviato in corner da Minelli.

Al 59’ un tiro dalla distanza di Caprari per poco non sorprende Minelli. Ottimo inizio di ripresa per gli abruzzesi, tornati in campo in questa seconda frazione pimpanti e tonici.

Al 67’ Mitrita verticalizza in area per Lapadula, che da posizione defilata, sfiora la rete del raddoppio. Ma L’appuntamento per il 24esimo sigillo per Lapacadabra è solo rimandato al 78’, quando l’attaccante italo – peruviano, prima resiste ad una carica di Minelli, e poi lo trafigge per il goal del sorpasso.

All’82’ brutto fallo di Verre, che viene espulso. Pescara in dieci. All’84’ Caracciolo per il Brescia sfiora la rete del pari. Nei minuti finali viene ristabilita la parità numerica, per l’espulsione di Mazzitelli, con il Pescara che sfiora la rete del 3 – 1. Ma la gara finisce con il risultato di Pescara – Brescia 2 – 1.

 

PESCARA-BRESCIA 2-1

Marcatori: 19’p.t. Dall’Oglio (B), 3’s.t. Memushaj (P), 31’s.t. Lapadula (P)

PESCARA (4-3-3): Fiorillo, Vitturini, Fornasier, Mandragora, Zampano, Memushaj (Cap.), Verre, Torreira (1’s.t. Verde)(29’s.t. Cappelluzzo), Pasquato, Lapadula, Caprari (19’s.t. Mitrita)
A disposizione: Aldegani, Bruno, Zuparic, Mazzotta, Acosta, Selasi.
Allenatore: Oddo

BRESCIA (4-2-3-1): Minelli, Venuti (33’s.t. Morosini), Caracciolo Ant. (Cap.), Calabresi, Castellini, Mazzitelli, Salifu, Kupisz, Dall’Oglio, Marsura (24’s.t. Lancini E.), Geijo (31’s.t. Caracciolo And.)
A disposizione: Arcari, Abate, Camilleri, Lancini N., Camilli, Rosso.
Allenatore: Boscaglia

Arbitro Sig. Juan Luca SACCHI di Macerata.
Assistenti Sig. Stefano DEL GIOVANE di Albano Laziale e Sig. Tarcisio VILLA di Rimini.
IV Ufficiale Sig. Emanuele MANCINI di Fermo

Ammoniti: Salifu (B), Memushaj (P), Dall’Oglio (B), 49’s.t. Mitrita (P)
Espulsi: 36’s.t. Verre (P), 46’s.t. Mazzitelli per somma di ammonizioni

Angoli: 13-6
Recupero: 1’p.t.- 5’s.t.

CHRISTIAN BARISANI

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/
Tags

In merito all'autore

Avatar

Christian

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più