Quantcast

Banner Gori
Pescara Calcio

Pescara – Brescia 0 – 3: exploit delle Rondinelle in Abruzzo

Seconda sconfitta consecutiva per il Pescara, che perde con un netto 3 – 0 il match casalingo contro il Brescia, che, contestualmente, ottiene la seconda vittoria consecutiva. Gara perfetta da parte della squadra di Marino, orgogliosa e determinata. Decisamente male il Pescara di Zeman, il quale non sembra riuscire proprio a fare assimilare i propri schemi alla sua squadra. Il Brescia con la vittoria odierna aggancia a quota 16 la formazione Dannunziana.

LA CRONACA DEL MATCH

Dopo la sconfitta subita nell’ultimo turno di Campionato per mano dell’Empoli, con il punteggio di 3 – 1 al termine della peggiore prestazione stagionale del Delfino, la truppa di Zeman vuole rialzare la testa al cospetto del Brescia dell’ex tecnico Pasquale Marino, che, invece, nell’ultimo del torneo cadetto, è riuscito a piegare al “Rigamonti” per 2 – 1 il Bari. Un successo in terra abruzzese, oltretutto, permetterebbe alle Rondinelle di rilanciarsi in classifica, graduatoria che attualmente vede la squadra di Marino a quota 13 punti, in zona play – out.

Dopo 2′ tiro dai 25 metri di Machin, ma Fiorillo blocca a terra. Al 6′ ottima verticalizzazione di Mazzotta in area per Benali, la cui conclusione viene respinta con la punta del piede da Minelli, la palla arriva a Pettinari che a porta sguarnita calcia al lato. Brivido per le Rondinelle.

Al 19′ un piazzato di Mancuso termina alto sopra la traversa. La pressione del Pescara è costante, ed al 24′ tiro in aerea da parte di Benali: si immola Caracciolo che riesce a deviare in corner. Al 37′ cross dalla sinistra di Furlan, rigore praticamente in movimento calciato da Machin che sigla la rete dell’ 1 – 0. Il Pescara non sembra reagire alla rete dello svantaggio, con la prima frazione che si conclude con i lombardi in vantaggio di misura.

Avvio di ripresa al fulmicotone del Pescara, che ha due occasioni con Mancuso nel giro di pochi secondi: prima l’ex attaccante della Samb con uno shot in area sfiora la traversa, per poi scheggiarla pochissimo dopo con un colpo di testa. Pescara sfortunato.

Al 50′ percussione di Bisoli che appena entrato in area scocca un tiro che si perde sul fondo. Al 62′ arriva il raddoppio per le Rondinelle: verticalizzazione di Machin per Caracciolo, il cui tiro chirurgico in area di rigore batte Fiorillo. Pescara ko definitivamente al 65′ con Ferrante, la cui azione solitaria porta in dote alle Rondinelle il tris. All’81’ cross da sinistra di Mancuso, e Pettinari fallisce clamorosamente la rete della bandiera.

Pescara – Brescia 0–3 (0-1)

Reti: 37’ Machin, 63’ Caracciolo, 65’ Ferrante (B)

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Zampano, Bovo, Perrotta (75’ Elizalde), Mazzotta; Carraro (68’ Valzania), Coulibaly (40’ Palazzi), Brugman (C); Mancuso, Pettinari, Benali.
A disposizione: Antonino, Crescenzi, Balzano, Kanouté, Ganz, Coda, Fornasier, Capone, Del Sole.

Brescia (3-4-1-2): Minelli; Somma, Gastaldello, E. Lancini; Cancellotti, Bisoli, Martinelli, Furlan; Ferrante (83’ Torregrossa), Machin (85’ Longhi); Caracciolo (90′ Di Santantonio).
A disposizione: Andrenacci, Pelagatti, N. Lancini, Coppolaro, Ndoj, Cortesi, Rinaldi, Rivas, Baya.
Allenatore: P. Marino.

Ammoniti: 35’ Lancini (B), 74’ Valzania, 77’ Bovo (P)

Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta.

Assistenti: Pasquale Cangiano di Napoli e Damiano Margani di Latina, quarto ufficiale Daniele De Santis di Lecce.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

In merito all'autore

Avatar

Christian

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania