Quantcast

Vendetta
MARCO BARONI
Pescara Calcio

Vendetta: quando è completamente servita…

Quando la vendetta è completamente servita. Questo è il pensiero che secondo noi incarna maggiormente quello che è avvenuto nella gara tra il Pescara ed il Novara.

VENDETTA – Nella sfida tra il Pescara e il Novara, la formazione abruzzese ha pagato a caro prezzo i suoi cronici errori difensivi, non riuscendo ad essere concreta nella fase offensiva, sebbene il suo maggiore possesso palla, al cospetto di una formazione, quella piemontese, meno avvezza al “tiki-taka” di barcelloniana memoria (a proposito, il paragone tra il Pescara e la squadra campione d’Europa è oramai assodato che ha i connotati di una boutade), ma maggiormente capace di verticalizzare e battere a rete, potendo, inoltre, contare anche se una fase difensiva maggiormente curata.

Già; perché il tecnico Marco Baroni, mai amato a Pescara, forse per i suoi trascorsi lancianesi, forse per la sua eccessiva umiltà, virtù che non alberga proprio in riva all’Adriatico, sa anche difendersi bene. E nessuno ce ne voglia se gli riconosciamo alcuni meriti, come quello di avere portato il Pescara ai play-off l’anno scorso, nonostante un ambiente tutt’altro che accogliente (chi non ricorda la contestazione andata avanti per tutto il girone di andata la scorsa stagione, e la fredda accoglienza durante la sua presentazione ?), oppure, come quello di invitare alla calma e alla pacatezza, un ambiente che ha, da troppo tempo, voglia di rivincita. Cosa legittima per carità, ma tutto necessita dei giusti tempi e dei giusti metodi.

Baroni ha consumato la sua vendetta, contro un ambiente che ha sempre dato l’impressione di non vedere l’ora che il tecnico di Firenze smontasse le tende dalla città Dannunziana, anzi, a dire il vero l’ha terminata. Dal momento che proprio all’andata, il tecnico di Firenze, la cominciò, riuscendo a sconfiggere la truppa di Oddo. Ora, ha concesso il bis anche nella città Dannunziana, imponendosi ancora una volta con la sua grande signorilità, la sua umiltà, e con la sua grande cultura del lavoro; doti che lo hanno portato a guardare il Pescara dall’alto in basso anche con il Novara. Proprio come faceva ai tempi del Lanciano. Chissà se qualcuno ha imparato la lezione…

Intanto, i numeri sono impietosi: terza sconfitta di fila, vittoria che manca da 7 turni, in cui il Pescara ha raccolto la miseria di 3 punti. Veramente troppo poco per una squadra la cui ambizione è la serie A. Domenica a Crotone, non ci saranno né attenuanti e né scuse. E Oddo lo sa molto bene. Come è consapevole del fatto che la sua panchina, non è più salda come lo era fino a poco tempo fa.

 

 

 

 

CHRISTIAN BARISANI Vendetta: quando è completamente servita…

Alcuni diritti riservati

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania