Quantcast

Banner Gori
Settebello (foto Renzo-Brico)
Olimpiadi

Olimpiadi Rio 2016: Pallanuoto, Italia-Spagna 9-8. Il Settebello soffre ma vince

Che cuore per il Settebello, Spagna rimontata e vittoria fondamentale! Sembrava essere una di quelle giornate da dimenticare, quando tutto ciò che deve andare storto va così. Infortuni, errori arbitrali e convinzione mancata nelle due fasi. L’esordio a Cinque Cerchi della nazionale maschile di pallanuoto però si decide nell’ultimo quarto, che è una girandola di emozioni, soprattutto positive per giocatori e tifosi azzurri. L’esperienza e la classe italiana prevalgono sulla Spagna: la squadra di Sandro Campagna si impone per 9-8 sugli iberici al termine di una partita davvero durissima e colma di tensione. Presciutti, Figlioli e l’inatteso Del Lungo i protagonisti di una prima giornata del Girone B che può essere stata decisiva per sbloccare questi tredici giocatori ai quali sembra sempre mancare un centesimo per fare un euro.

Prima metà di gara da dimenticare per l’Italia. Episodio fondamentale dopo pochi secondi: colpo a volto per Aicardi che è costretto ad uscire per perdita di sangue. L’approccio è stato positivo, con un super Di Fulvio che prima ha sbloccato il risultato, poi ha riportato il Settebello in vantaggio sul 2-1 dopo il momentaneo pareggio di Munarriz. Poi però imprecisioni azzurre e l’ascesa in zona offensiva degli iberici hanno cambiato l’andamento della partita. Molina ed Espanol, prima su rigore e poi con uomo in più ribaltano il risultato portando la Spagna sul 3-2. Anche il secondo quarto è di marca iberica: sempre Molina ed Espanol i protagonisti, dopo che Presciutti aveva centrato per pochissimi istanti la rete del pareggio. Gli ultimi 16′ minuti di gara sono davvero un’apoteosi di emozioni. L’Italia paga le espulsioni definitive di Gitto e Bodegas, oltre all’ennesimo infortunio, questa volta accaduto a Velotto. Il cuore e l’esperienza del Settebello però entrano in acqua e la coppia di veterani, formata da Presciutti e Figlioli riporta la nazionale di Campagna ad una rete di scarto prima dell’ultimo quarto. Un magnifico Figlioli trova addirittura il pari con l’uomo in più, pochi secondi dopo però la coppia gol Molina e Espanol blocca la gioia azzurra timbrando l’8-6 a 4′ dal termine. Da lì in poi una sola nazionale in acqua: Fondelli dopo una circolazione di palla splendida con superiorità numerica accorcia le distanze, Figlioli con una delle sue bordate dalla distanza trova il pareggio. Nel frattempo sale in cattedra anche Del Lungo (entrato a metà gara al posto di Tempesti), che para tutto il possibile, compreso un rigore al compagno di club Molina. La gioia azzurra esplode a 2′ dal termine con la rete del vantaggio siglata da Christian Presciutti e difesa con le unghia e con i denti fino all’ultimo secondo.

Spagna-Italia 8-9

Spagna: Aguilar Vicente , Munarriz Egana 1, Roca Barcelo , Alarcon Tevar , Molina Rios 4, Minguell Alferez , Sziranyi Somogyi , Espanol Lifante 3, Tahull Compte , Fernandez Miranda , Mallarach Guell , Echenique Saglietti , Lopez Pinedo . Coach. Gabriel Hernandez

Italia: Tempesti , Di Fulvio F. 2, Gitto N. , Figlioli 3, Fondelli A. 1, Velotto , Nora , Gallo , C. Presciutti 3, Bodegas , Aicardi , N. Presciutti , Del Lungo . Coach. Campagna

Arbitri: Putnikovic (srb), Stavridis (gre)

Note:
Parziali 3-2, 2-1, 1-2, 2-4
Spettatori 2000 circa. In porta spagnola Lopez Pinedo. Superiorità numeriche: Spagna 5/8 + 2 rigore, Italia 7/14. Ammonito Campagna (all. I) per proteste.Del Lungo in porta nel terzo tempo per l’Italia. Bodegas e Gitto (I) usciti per limite di falli nel terzo tempo; Nora (I) e Tahull (S) nel quarto tempo. Del Lungo (I) para un rigore a Molina (S) sull’8-8.

IL LIVE

Esordio per quanto riguarda il Settebello nel proprio girone preliminare ai Giochi Olimpici di Rio. Gli azzurri guidati da Sandro Campagna affrontano un avversario ostico come la Spagna, comunque partendo con i favori del pronostico. Fondamentale vincere questo primo incontro per acquisire fiducia e punti fondamentali in chiave tabellone verso le medaglie. Fischio d’inizio alle 16:40.

17.57: finale clamoroso! Del Lungo salva tutto! L’ITALIA VINCE! CHE PARTITA EMOZIONANTE!

17.55: da difendere il vantaggio! Del Lungo fa una parata magnifica!

17.53: PRESCIUTTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII! ITALIA MAGNIFICAAAAAAAAAAAAAAA!

17.53: DEL LUNGOOOOOOOOOOOOOOOOO! CHE PARATAAAAAAA! Fermato Molina!

17.52: ancora un rigore per la Spagna, andamento altalenante per gli azzurri.

17.51: FIGLIOLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII! Che tiro del bomber azzurro! Partita splendida per il nativo di Rio! Pareggio azzurro.

17.50: superiorità per l’Italia, si cerca l’impresa.

17.49: FONDELLI! Splendida giocata con l’uomo in più per l’Italia che con il cuore sta provando a reagire ad una giornata no.

17.47: anche Nora espulso definitivamente. Finiti i cambi per Campagna.

17.46: 8-6 spagnolo in controfuga, partita che sembra essere chiusa.

17.43: pochi secondi di gioia per l’Italia, un magnifico Molina trova il 7-6.

17.42: PIETRO FIGLIOLIIIIIIIIIIIIIII! Con l’uomo in più l’attaccante della Pro Recco sigla il 6-6.

17.41: ultimi 8′, palla all’Italia.

17.38: Figlioli sfiora il pareggio. Ultimo quarto per provare l’impresa.

17.36: PRESCIUTTI! Con l’uomo in più il veterano azzurro sigla il 6-5. Si carica il Settebello.

17.33: definitiva anche per Gitto. Partita da dimenticare per l’Italia.

17.31: fuori per squalifica definitiva Bodegas. Italia che gioca senza centroboa.

17.30: 6-4 spagnolo con Molina. Sfruttato un doppio uomo in più.

17.27: finalmente Italia! Figlioli tira sul palo con l’uomo in più, la palla rimbalza sul portiere iberico e si insacca.

17.25: subito due tiri per l’Italia, ma non riesce a sbloccarsi il risultato.

17.24: palla azzurra ad inizio terzo quarto. E’ entrato Del Lungo a sostituire Tempesti.

17.18: clamoroso, non riesce a segnare neanche con la doppia superiorità l’Italia. Si chiude qui metà gara.

17.17: realizza ancora Molina. 5-3 Spagna.

17.16: ora rigore per la Spagna.

17.15: altro uomo in più sprecato con Presciutti. L’Italia non si sblocca.

17.12: manca qualcosa in zona offensiva per l’Italia. Paghiamo anche l’assenza di Aicardi.

17.11: ancora Espanol a portare davanti la Spagna con l’uomo in più.

17.09: gestita malissimo la superiorità ma l’esperienza di Presciutti sale in cattedra. Il capitano del Brescia sigla il pari con un tap-in.

17.08: uomo in più e timeout per Campagna.

17.06: non riusciamo a creare problemi alla retroguardia spagnola.

17.05: sofferenza in fase offensiva per l’Italia che non riesce a segnare. La Spagna si difende al meglio.

17.01: brutta circolazione con l’uomo in più. Finisce 3-2 il primo quarto per la Spagna.

16.59: non sbagliano gli iberici. Arriva il 3-2 con l’uomo in più.

16.58: altro uomo in più non finalizzato, ora opportunità per la Spagna.

16.56: timeout per Campagna. 1’30” al termine del quarto.

16.55: spreca una superiorità l’Italia.

16.53: guadagna un rigore la Spagna. Batte Molina che non sbaglia. Pareggio, 2-2.

16.52: ancora Di Fulvio! Circolazione perfetta da parte dell’Italia con l’uomo in più e l’attaccante recchelino non sbaglia.

16.50: subito tensione altissima in acqua, con tantissimi scontri fisici e verbali.

16.48: pareggio per la Spagna con la superiorità. A segno Munarriz.

16.47: continua a perdere sangue Aicardi, per ora non è previsto il ritorno in acqua. Prima espulsione in favore della Spagna.

16.45: DI FULVIO! Italia subito in vantaggio. Alzo e tiro per il bomber recchelino.

16.45: attenzione, brutto colpo per Matteo Aicardi che perde sangue ed è costretto ad uscire. Gli fa posto Bodegas.

16.44: iniziato l’incontro, primo possesso per la Spagna.

16.43: squadre in acqua. Pochi minuti e si comincia.

16.39: Inno di Mameli per gli azzurri. Sale la tensione per l’esordio.

16.35: tutto pronto per Italia-Spagna. Le squadre sono sul piano vasca e stanno per cantare gli inni nazionali. Meno di 10 minuti all’inizio dell’incontro. Fino ad ora due match: nel girone A spettacolare pareggio tra Serbia e Ungheria, mentre nel nostro raggruppamento la Croazia ha vinto (pur soffrendo) contro gli Stati Uniti.

In Italia è la Rai che detiene i diritti in esclusiva per la trasmissione delle gare olimpiche:trasmetterà da mezzogiorno fino alle 4 di notte su Rai 2 , Rai Sport 1 il “canale olimpico” (canale 57) e Rai Sport 2 (canale 58).

vivicentro.it/sport/Olimpiadi Rio 2016   –  Stanislao Barretta/redazione sportiva  – gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Renzo Brico

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania