Quantcast

Banner Gori
Rio de Janeiro Maracana
Olimpiadi

Olimpiadi Rio 2016: al via i Giochi Olimpici! Vanderlei de Lima accende il braciere del Maracanã

Si sono ufficialmente aperti quest’oggi i Giochi Olimpici della XXXI Olimpiade. A Rio de Janeiro, e più precisamente allo stadio Maracanã infatti, si è tenuta nella notte italiana la cerimonia inaugurale della rassegna a cinque cerchi. 

Come da tradizione, gran parte della cerimonia, il cui produttore esecutivo era l’italiano Marco Balich, è stata incentrata sulla storia e sulle caratteristiche del Paese ospitante, in questo caso il Brasile. La rappresentazione ha avuto inizio con una simbologia riguardante il mare e la nascita della vita e della foresta amazzonica, con le popolazioni indigene che la popolavano. Poi, l’arrivo dei colonizzatori europei e l’importazione degli schiavi dall’Africa, fenomeni che, sommati alle successive ondate migratorie arrivate da tutto il mondo, hanno modellato il Brasile odierno, una delle società più multietniche del mondo. Poi, sempre sulle note dell’immancabile musica, è stato messo in risalto il mondo delle favelas, con il suo lato artistico e le contraddizioni esistenti in uno dei Paesi in cui la diseguaglianza economica è lampante.

Poi, dopo un intervallo musicale, l’atmosfera si è fatta seria ed è stato introdotto il tema dell’inquinamento e del surriscaldamento globale, con l’intendo di sensibilizzare gli spettatori nei confronti di queste tematiche di importanza vita per il genere umano e per il pianeta intero. Proprio partendo da questa constatazione, si è passati all’attesa sfilata degli atleti, nella quale gli sportivi hanno portato dei semi che verranno poi piantati alla fine dei Giochi. Grandi applausi hanno accompagnato le delegazioni latinoamericane, quella dell’ex madrepatria Portogallo e quelle più importanti della storia olimpica, compresa l’Italia, entrata nello stadio alle spalle della portabandiera Federica Pellegrini. Una grande ovazione è stata naturalmente riservata alla delegazione di casa, ultima – come da tradizione – a sfilare.

Arriva poi il momento dei discorsi ufficiali da parte del presidente del Comitato organizzatore, Carlos Arthur Nuzman, e di Thomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale. Il messaggio di pace e solidarietà, filo conduttore di tutta la cerimonia, raggiunge il suo apice con la premiazione del  keniota Kipchoge Keino, due volte campione olimpico e due volte d’argento, fortemente impegnato nel settore sociale nel suo Paese. Unica stonatura, seppur legittima, i fischi che hanno coperto l’apertura dei Giochi della XXXI Olimpiade da parte di Michel Temer, presidente ad interim del Brasile.

L’ingresso della bandiera a cinque cerchi e l’esecuzione dell’inno olimpico portano alla lettura del giuramento degli atleti da parte del fuoriclasse della vela Robert Scheidt, seguito da quello dei giudici e degli allenatori. Il tutto, porta al momento culminante della cerimonia, quello dell’ingresso del sacro fuoco di Olimpia all’interno del Maracanã: il primo a portare la fiaccola è il tennista Gustavo Kuerten, tre volte vincitore del Roland Garros, che lo passa alla cestista Hortência Marcari. L’ultimo tedoforo è però il maratoneta Vanderlei Cordeiro de Lima, l’atleta che fu bronzo ad Atene 2004 dopo essere stato fermato da un invasore mentre si trovava in testa alla gara: il quarantaseienne accende il braciere e dà il via all’ultima sessione di fuochi d’artificio.

In Italia è la Rai che detiene i diritti in esclusiva per la trasmissione delle gare olimpiche:trasmetterà da mezzogiorno fino alle 4 di notte su Rai 2 (il “canale olimpico”), Rai Sport 1 (canale 57) e Rai Sport 2 (canale 58).

  • Calendario completo Olimpiadi Rio 2016: gare, giorni e orari

IL LIVE DELLA CERIMONIA D’APERTURA

04:55 Si chiude qui la nostra diretta. Ci vediamo domani per tutte le gare!

04:51 I fuochi d’artificio chiudono la cerimonia.

04:50 Il sacro fuoco di Olimpia brilla all’interno del Maracanã.

04:48 Vanderlei de Lima! Sarà lui ad accendere il braciere, il maratoneta fermato dall’invasore ad Atene 2004.

04:47 La staffetta passa all’ex cestista Hortência Marcari.

04:46 Gustavo Kuerten porta la fiamma all’interno dello stadio.

04:45 Entra nello stadio la fiamma olimpica: chi sarà l’ultimo tedoforo?

04:40 Sfilano le dodici scuole di samba di Rio de Janeiro.

04:37 Il leggendario velista Robert Scheidt ha letto il giuramento degli atleti, seguito da quelli dei giudici e degli allenatori.

04:31 Viene eseguito l’inno olimpico mentre viene innalzata la bandiera a cinque cerchi.

04:27 Arriva la bandiera olimpica.

04:26 Arrivano i fischi per Michel Temer, presidente ad interim del Brasile, che dichiara aperti i Giochi della XXXI Olimpiade.

04:18 Viene premiato il keniota Kipchoge Keino, due volte campione olimpico e due volte d’argento, per il suo impegno sociale nel suo Paese.

04:10 La parola passa a Thomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale.

04:01 Ora il discorso ufficiale di Carlos Arthur Nuzman, in rappresentanza del comitato organizzatore.

03:59 I cinque cerchi si compongono al centro dello stadio con il colore verde a primeggiare.

03:50 La sfilata degli atleti si chiude con gli applausi per la delegazione dei rifugiati e sopratutto per il Brasile padrone di casa, con la pentatleta Yane Marques a fare da portbanadiera.

03:45 Il judoka Lukáš Krpálek porta nello stadio la bandiera della Repubblica Ceca.

03:40 Arianna Perilli è la prima ad entrare per la delegazione di San Marino.

03:30 Sfila la Romania con la ginnasta Cătălina Ponor, poi è la volta della Russia con il pallavolista Sergey Tetyukhin, che per una volta si è messa alle spalle i problemi legati al doping.

03:19 Karol Bielecki, giocatore della nazionale di pallamano, guida la Polonia.

03:14 Ora tocca alla delegazione dei Paesi Bassi, guidata dal cavaliere Jeroen Dubbeldam.

03:13 Arriva la Nuova Zelanda con il velista Peter Burling.

03:06 Tanti applausi per il Messico della ciclista Daniela Campuzano.

03:01 Siamo oramai oltre la metà della sfilata degli atleti.

02:55 Keisuke Ushiro guida il Giappone nel Maracanã.

02:54 Segue la Giamaica della campionessa olimpica dei 100 metri, Shelly-Ann Fraser-Pryce.

02:53 Ecco gli azzurri! Federica Pellegrini entra nello stadio con il tricolore italiano.

02:50 Ecco l’Iran e l’arciera paralimpica Zahra Nemati.

02:47 Arriva l’Ungheria guidata dallo schermidore Áron Szilágyi.

02:42 Il tennista Andy Murray conduce la delegazione britannica.

02:40 La Francia entra nello stadio alle spalle del gigante Teddy Riner.

02:34 Michael Phelps porta la bandiera degli Stati Uniti d’America nel Maracanã.

02:31 Rafael Nadal fa il suo ingresso con la bandiera della Spagna.

02:24 Il fuoriclasse della lotta greco-romana Mijaín López guida la delegazione di Cuba.

02:21 Come la Cina con Lei Sheng, anche la Corea del Sud sceglie il portabandiera dalla scherma: Gu Bon-gil.

02:16 Ecco la Cina, la seconda potenza dello sport mondiale secondo il medagliere di Londra 2012.

02:12 Il Canada fa il suo ingresso sotto la guida della ginnasta Rosannagh MacLennan.

02:08 Ivet Lalova, la moglie di Simone Collio, entra con la bandiera della Bulgaria.

02:05 Il Belgio entra nello stadio sotto gli occhi dell’ex presidente CIO Jacques Rogge.

02:00 La ciclista su pista Anna Meares introduce l’Australia nel Maracanã.

01:57 Il cestista Luis Scola porta nello stadio la bandiera dell’Argentina.

01:53 Arriva il pongista Timo Boll a guidare la delegazione della Germania.

01:52 Si procede poi in ordine alfabetico secondo la lingua portoghese a partire dall’Afghanistan.

01:51 Eccoli! Inizia la sfilata degli atleti con la Grecia, la patria dei Giochi Olimpici.

01:50 Ogni portabandiera avrà con se anche una cartuccia con un seme che sarà piantato alla fine dei Giochi.

01:48 Cresce l’attesa per la sfilata degli atleti, mentre continua il messaggio ecologista della cerimonia.

01:45 Si passa ora ad argomenti più seri, come l’inquinamento ed il surriscaldamento globale.

01:42 I fuochi d’artificio continuano ad illuminare il Maracanã.

01:40 Lo stadio si trasforma in un’enorme discoteca.

01:36 La musica continua a farla da padrona in questa cerimonia inaugurale.

01:33 Canta Elza Soares, ex moglie del calciatore Garrincha.

01:30 In corso di rappresentazione il segmento intitolato “le voci delle favelas”.

01:28 Omaggio all’aviatore Alberto Santos-Dumont, uno dei padri del volo.

01:23 La rappresentazione storica giunge al Brasile dei nostri giorni, quello dei grattacieli e delle favelas.

01:21 Vanno a completare questa composizione le tante ondate migratorie che hanno caratterizzato il ‘900 del Brasile.

01:18 Segue il momento dell’importazione degli schiavi dall’Africa, altro momento fondamentale nella storia del Brasile per poi andare a comporre la variegata società brasiliana odierna.

01:15 Viene ora rappresentata la colonizzazione delle Americhe, in particolare del Brasile, con l’invasione da parte dei portoghesi.

01:11 Il mare si trasforma ora nella foresta amazzonica.

01:09 L’effetto visivo del mare invade lo stadio, a voler rappresentare la nascita della vita.

01:06 Viene eseguito l’inno nazionale brasiliano.

01:05 Lo spettacolo all’interno dello stadio ha avuto inizio: i fuochi d’artificio illuminano il Maracanã.

01:03 La videoclip iniziale ci introduce nella città di Rio de Janeiro.

01:00 Ci siamo! Dopo il conto alla rovescia, inizia la cerimonia d’apertura alle ore 20:00 locali.

00:50 I colori verdeoro illuminano il Cristo Redentore che sovrasta la città di Rio de Janeiro. Siamo a dieci minuti dall’inizio della cerimonia.

00:40 Siamo oramai prossimi all’inizio del grande spettacolo della cerimonia d’apertura. Il produttore esecutivo della cerimonia è l’italiano Marco Balich.

00:25 La nazionale italiana è da poco arrivata nei pressi del Maracanã in attesa della sfilata.

00:20 L’Italia sfilerà nella posizione numero 102: gli azzurri saranno condotti dalla portabandiera Federica Pellegrini.

00:07 Quest’oggi è arrivata la notizia della rinuncia di Pelé per il ruolo di ultimo tedoforo: il favorito è ora il tennista Gustavo Kuerten, ma il fuoco di Olimpia potrebbe essere affidato anche al maratoneta Vanderlei de Lima.

23:55 Buonasera e benvenuti alla nostra diretta del cerimonia d’apertura dei Giochi della XXXI Olimpiade!

vivicentro.it/sport/Olimpiadi Rio 2016   –  Stanislao Barretta/redazione sportiva  – giulio.chinappi@oasport.it

Immagine: France Olympique (Twitter)

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più