Quantcast
Banner Gori
ROBERTO VITIELLO
Sotto La Lente

Sotto La Lente – Vitiello, il capitano che suona la carica

Roberto Vitiello, il capitano coraggioso della Juve Stabia che suona la carica nella lotta per la salvezza dopo lo splendido campionato dello scorso anno

 

Roberto Vitiello, nato a Scafati l’8 maggio del 1983, terzino destro della Juve Stabia, è stato uno dei punti di forza nel collettivo di mister Fabio Caserta che lo scorso anno ha stravinto il campionato di Serie C. Insieme a Paolo Branduani, Lino Marzorati, Magnus Troest, Nicholas Allievi e Luca Germoni (subentrato ad Allievi dopo il suo grave infortunio al legamento crociato del ginocchio), ha costituito un pacchetto difensivo solidissimo che per lunghi tratti ha fatto sì che la Juve Stabia fosse addirittura la difesa meno perforata d’Europa in tutti i principali campionati professionistici. Un solo neo per Vitiello: la sua espulsione nei minuti finali della gara Bisceglie-Juve Stabia che gli ha impedito di essere presente, in quanto squalificato, nella gara interna vittoriosa contro il Trapani che ha dato il la alla vittoria del campionato per le Vespe.

Vitiello ha avuto un’ottima carriera che ha visto il suo apice con le tante presenze in Serie A con la maglia del Palermo e del Siena. Formatosi nella Scuola Calcio G.S. Rinascita di Torre del Greco, arriva alle giovanili del Parma nel 1997-1998. Debutta nel calcio professionistico nel 2002 nel Cesena, disputandovi 29 partite con un gol.

Nel 2003 approda al Vicenza insieme al tecnico Giuseppe Iachini. Tra le fila del Vicenza sono 107 le sue presenze con 10 gol, indossando più volte la fascia di capitano della squadra vicentina, ereditata da Stefan Schwoch.
Nel luglio del 2006 viene acquistato dal Rimini; si avvicina ai play-off promozione nella 2006-2007 e 2007-2008, e scende di categoria al termine della stagione 2008-2009.
Dopo un campionato in Serie C1, il 9 giugno 2010 viene ingaggiato dal Siena di Antonio Conte con cui conquista la promozione in Serie A. Il suo esordio in Serie A avviene l’11 settembre 2011, in Catania-Siena (0-0). Il 22 settembre 2011 sigla il suo primo gol in Serie A all’Olimpico contro la Roma fissando il risultato sull’1-1.

Il 7 gennaio 2014 passa al Palermo, in Serie B. Esordisce in maglia rosanero l’8 febbraio 2014 in Palermo-Padova (1-0) della 24ª giornata, entrando in campo al 93′ al posto di Kyle Lafferty. Non ci mette molto a diventare un titolare inamovibile anche tra le fila dei rosanero. Il 3 maggio 2014, dopo la vittoria contro il Novara per 1-0 in trasferta, ottiene la promozione in Serie A con cinque giornate d’anticipo.

Nella stagione 2014-2015 gioca la prima partita da titolare il 17 gennaio 2015 in Palermo-Roma (1-1) della 19ª giornata. Il 29 aprile seguente realizza la prima marcatura in maglia rosanero, nella gara della 33ª giornata Palermo-Torino (2-2), mentre due giornate dopo, il 10 maggio, veste per la prima volta la fascia di capitano del Palermo. In quella squadra giocano calciatori del calibro di Barreto, Sorrentino e Paulo Dybala.

Il 22 agosto 2017 viene ceduto alla Ternana dove firma un contratto annuale. Ad agosto 2018 firma un contratto biennale con la Juve Stabia con la quale vince subito il campionato di Serie C a suon di record centrando subito la promozione in Serie B.

L’attuale campionato di Serie B che vede Vitiello indossare la fascia di capitano a causa dell’assenza di Alessandro Mastalli, infortunatosi gravemente al legamento crociato anteriore del ginocchio, è iniziato molto male per le Vespe con 5 sconfitte nelle 6 gare iniziali, ma è stato proprio capitan Vitiello a metterci la faccia nel concitato post-gara di Juve Stabia-Cittadella insieme a Mezavilla e a suonare immediatamente la carica per una pronta reazione già a partire da sabato prossimo a Trapani: “Negli spogliatoi  cerchiamo sempre di rialzare la testa soprattutto dopo brutte sconfitte come quella di oggi. Si esce con il lavoro da questo momento. Bisogna ragionare di squadra perché solo così se ne viene fuori. Solo col lavoro duro in settimana si esce fuori da questa brutta situazione e noi dobbiamo farlo assolutamente“. E le parole di un capitano coraggioso come Vitiello sono sempre molto credibili…

 

 

a cura di Natale Giusti 

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Natale Giusti

Natale Giusti

Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più