Quantcast

Banner Gori
Juve Stabia - Podio Gialloblù
juvestabia - podio gialloblu

Il Podio Gialloblu di Spezia – Juve Stabia 2 – 0

Passo indietro nella prestazione e nel risultato per la Juve Stabia, superata dallo Spezia di Italiano che, con un gol per tempo, apre e chiude meritatamente la pratica. Questo il Podio Gialloblu della nostra redazione.

PODIO

Medaglia d’oro: a Simone Calvano, unica nota lieta del centrocampo stabiese. Il 37 è la fisica diga della mediana e a mo’ di polpo usa i tentacoli intercettando quasi tutti i palloni che arrivano dalle sue parti. Se la difesa della Juve Stabia regge l’urto nella seconda metà del primo tempo il merito è soprattutto dell’ex Verona, che tappa i buchi lasciati da Mezavilla e Troest e poi, nella ripresa, evita il tracollo.

Medaglia d’argento: a Max Carlini, che porta fantasia ordinata nel centrocampo delle Vespe. Se la gara di oggi potrà segnare il ritorno del “vecchio” Conte, sarà un bene per l’intera stagione della Juve Stabia, nella ripresa affidatasi ai piedi del 29. Caparbietà, tecnica e quantità nello scampolo di gara di Carlini, che con i suoi strappi rende meno tranquillo il finale di gara dello Spezia.

Medaglia di bronzo: a Luigi Canotto, che quasi senza correre intimorisce la difesa spezzina. Ammettiamolo, nessuno spunto particolarmente incisivo nella gara dell’esterno, che fa ammonire però tutta la catena di sinistra dello Spezia. Evidentemente la super prestazione offerta col Pordenone ha esposto Canotto alle misure di sicurezza degli avversari, che lo stendono sistematicamente col fallo tattico.

CONTROPODIO

Medaglia d’oro: a Luca Germoni, che come spesso accade si lascia travolgere dal nervosismo. Arrivano la terza e la quarta ammonizione stagionale per il terzino, che lascia in dieci uomini la squadra nel momento di maggiore sofferenza ma con la gara che poteva ancora essere riaperta. Provvedimento disciplinare a parte, gara generosa per Germoni, troppo spesso però impreciso e superficiale, tanto da ostacolare la marcatura di Troest sul 2-0 dei padroni di casa.

Medaglia d’argento: a Danilo Russo, sempre in confusione, tranne che su un’uscita alta. La sensazione di insicurezza data anche nelle precedenti gare, senza errori vistosi, dal portiere culmina nella prestazione a dir poco opaca del Picco. Il 25 è troppo lento nel tuffarsi sulla conclusione di Bidaoui, forse deviata ma comunque per nulla fulminea; nella ripresa, dopo il raddoppio ligure, Russo spegne la luce, regalando più di un pallone allo Spezia.

Medaglia di bronzo: ad Alessandro Mallamo, che si perde tra le maglie bianconere. Passo indietro per il giovane centrocampista scuola Atalanta, che stavolta non riesce a trovare la posizione ritagliatogli da Caserta dietro a Forte. Pochi i palloni toccati, più sull’esterno che nella zona di campo cui ci si aspetta di vederlo, dal 30 gialloblu, apparso spento in primis fisicamente. Graziato dal direttore di gara che non vede la sua trattenuta netta su Ricci in area di rigore poco prima della rete che chiude la gara.

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più