Quantcast

Banner Gori
Juve Stabia Podio giallo blu
Juve Stabia Podio giallo blu
juvestabia - podio gialloblu

Il Podio Gialloblù di Livorno – Juve Stabia 1 – 3

La Juve Stabia sbanca il Picchi di Livorno con un match perfetto. Ecco l’analisi del Podio Gialloblù

Coppa Italia, primo turno: Livorno – Juve Stabia 1 – 3

Medaglia d’oro: a Stefano Del Sante, che apre la stagione con una pesante doppietta. L’ariete ex Pavia aveva iniziato la preparazione al centro di tante voci di mercato; a precisa domanda Del Sante ci aveva risposto senza mezzi termini di voler restare alla Juve Stabia per dimostrare ai tifosi stabiesi il suo valore. Detto – fatto: è un Del Sante tirato a lucido fisicamente ed implacabile sotto porta quello che scende in campo a Livorno. Mette a segno due reti da attaccante puro, una con una bordata sotto la traversa ed un’altra con un colpo di testa solo da appoggiare in porta. La confidenza della punta si vede anche quando tenta un cucchiaio sul portiere ospite in uscita. Esecuzione rivedibile ma sensazioni positive. E se il grande acquisto del suo mercato la Juve Stabia lo avesse già in casa?

Medaglia d’argento: a Danilo Russo, subito decisivo al suo esordio in gialloblú. Pochi fronzoli e molta sostanza per Russo, il quale compie almeno quattro parate decisive. Prima su un colpo di testa ravvicinato murato alla grande in uscita, poi con un doppio intervento prodigioso con il quale nella ripresa Russo evita che il Livorno accorci nuovamente le distanze. Da applausi anche il guizzo con cui l’estremo difensore nel finale chiude la saracinesca alla punizione di Vantaggiato. A queste parate si aggiunga che Russo per poco non riesce a ipnotizzare Cellini dal dischetto. Prestazione impeccabile.

Medaglia di bronzo: merita una menzione Capodaglio, faro del centrocampo stabiese, ma scegliamo di premiare Daniele Liotti che col suo gol apre le danze. Liotti dimostra duttilità cominciando da centrale difensivo e poi tornando nel suo ruolo naturale di terzino sinistro dopo l’infortunio di Liviero. Il numero 6 sblocca il risultato con un tap-in sottoporta da attaccante più che da difensore, mettendo subito in discesa la partita della Juve Stabia. La stagione di Liotti comincia dunque col piede giusto e si preannuncia, così, importante. Dopo due anni trascorsi all’ombra ingombrante di Contessa, Liotti sembra pronto a giocarsi ad armi pari il posto da titolare con Liviero.

CONTROPODIO

Medaglia d’oro: alla sfortuna che continua a perseguitare la Juve Stabia. Le Vespe sembrano aver voltato pagina rispetto alla scorsa stagione, l’unica costante resta però la maledizione infortuni. Prima vittima della nuova stagione è Liviero, costretto ad abbandonare il campo dopo pochi minuti di gioco. Il suo infortunio permette l’esordio positivo di Amenta, ma si spera ovviamente che per l’ex terzino del Lecce non si tratti di nulla di grave.

Medaglia d’argento: ai piccoli cali di concentrazione accusati dalle Vespe. Dopo tutte le reti messe a segno, la Juve Stabia ha prestato il fianco alle azioni del Livorno, rischiando forse più di quanto abbia effettivamente subìto. Forse non è un caso che il primo gol del Livorno sia arrivato subito dopo il 2 a 1 delle Vespe e che, dopo la terza rete, Russo sia stato costretto agli straordinari. Ovviamente si tratta di imprecisioni normali, soprattutto alla prima partita della stagione.

Medaglia di bronzo: all’imprecisione di Zibert dal dischetto. Il match del centrocampista è stato senza dubbio positivo ed, anzi, insieme a Capodaglio ed ad un ottimo Izzillo, il centrocampista ex Akragas ha dato tanta qualità al centrocampo stabiese. Unica nota stonata della sua partita, appunto, l’errore dal dischetto.

Raffaele Izzo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat