Quantcast

Banner Gori
Vincenzo De Liguori
juvestabia - news

Vincenzo De Liguori (ex Juve Stabia): Fiore è stato un grande presidente. E sui tifosi..

Vincenzo De Liguori è intervenuto al Pungiglione Stabiese

Nel corso della trasmissione di ViViRadioWeb, Il Pungiglione Stabiese, abbiamo ascoltato in collegamento telefonico l’ex centrocampista della Juve Stabia, Vincenzo De Liguori.

Di seguito le sue dichiarazioni.

Hai vestito la maglia della Juve Stabia del 1996 al 2000, gli anni migliori di Fiore: Sono stati anni indimenticabili, il presidente Fiore spese tantissimo per cercare di portare la Juve Stabia in serie B. Fu amaro purtroppo l’epilogo della finale play-off persa contro il Savoia. Una macchia nera, peccato perché ci qualificammo al secondo posto, e di certo si poteva aspirare alla vittoria finale, anche in virtù del doppio vantaggio in caso di parità al novantesimo. Disfatta che segnò la mia carriera. Se solo avessi vinto da giovane, magari proprio con la Juve Stabia, di sicuro avrei giocato in serie A. Ho raggiunto il traguardo serie B con la Nocerina, solo dopo aver varcato la soglia dei 30 anni.

In Campania, hai indossato le maglie di svariati club. Ci sono momenti che ricordi con più piacere: Ho sempre giocato in club ambiziosi, e credo di aver dato sempre il massimo in qualsiasi squadra. In fondo ogni club mi ha segnato dal punto di vista professionale. Ricordo su tutte l’annata a Benevento, fu una breve parentesi e al termine di quel campionato perdemmo la finale play-off in casa contro il Crotone. La tifoseria più calda che ricordi con affetto? Tutte, ad essere sincero, dico Taranto in particolare, ebbi modo di giocare allo stadio Jacovone in un match dove ci furono 33.000 spettatori, e soprattutto per importanza di bacino d’utenza rispetto alle altre piazze.

Il tuo ricordo di Roberto Fiore: Sicuramente tanti. All’epoca ero il più privilegiato rispetto al resto dei compagni, mi sosteneva e mi aiutava anche economicamente. Mi amava come un padre, e in segno di gratitudine non mancai alla sua festa dei novanta anni. Si pochi gol con la maglia della Juve Stabia, ricordo in particolare, la rete contro il Casarano, laddove vincemmo per 2-0.

Quest’anno con la maglia della Nocerina, hai contribuito alla vittoria del campionato di Eccellenza: La risalita è appena iniziata, i miei complimenti alla società, e vi posso assicurare che non è facile vincere con pochi mezzi. Non so i risvolti futuri, visto che è una società nata appena un anno fa e che ha sicuramente bisogno di organizzarsi a livello societario per disputare un buon campionato anche in serie D.

Hai avuto modo di seguire il campionato della Juve Stabia: No, quest’anno non ho seguito la squadra. Spero di esserci a partire dalla prossima in casa adesso che ho terminato i miei impegni con la Nocerina. Ritornare al Menti è sempre un piacere visto che ho trascorso annate importanti. Nel calcio contano soprattutto i valori, ancora oggi mi sento telefonicamente con diversi calciatori, su tutti Roberto Amodio e Francesco Ripa.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Armando Mandara

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più