juvestabia - news

Roberto Chito: “Il Matera punta a vincere i play-off”

Roberto Chito

L’intervento di Roberto Chito di TuttoMatera.com in diretta e in esclusiva al Pungiglione Stabiese

Nel corso della trasmissione radiofonica di ViviRadioWeb, “Il Pungiglione Stabiese”, abbiamo avuto in collegamento Roberto Chito, Responsabile di TuttoMatera.com ; con lui si è parlato del match di domenica pomeriggio tra la Juve Stabia e il Matera.

Ciao Roberto, domenica scontro atteso fra le due deluse di questo 2017, entrambe avevano disputato un girone d’andata importante, mentre in questo 2017 le due squadre sembrano aver perso forza, qual’è il tuo pensiero?

Esatto. Le due squadre per una buona metà di stagione hanno comunque battagliato facendo vedere cose migliori rispetto a Lecce e Foggia nella prima parte di campionato. Poi è normale che i campionati li vincono le squadre che sono più continue, Lecce e Foggia hanno sbagliato di meno. Il Foggia in particolare considerato che ormai è ad un passo dalla vittoria di questo campionato. Matera e Juve Stabia non possono far altro che contendersi un posto sul podio in questo torneo. Campionato che ha visto la lotta al vertice fino a metà febbraio, dove comunque tutte e quattro le formazioni hanno lottato per il primato dandosi battaglia. Poi alla fine è normale che qualche club prende il largo e altre che all’opposto crollano. La Juve Stabia al pari del Matera ha avuto un crollo troppo verticale, nessuno se lo sarebbe mai immaginato; neanche il più scettico dei tifosi da ambedue le piazze si sarebbe immaginato una discesa cosi netta, adesso è inutile piangere sul latte versato.

Per quando riguarda il Matera tante testate hanno scritto di una società in difficoltà economica che ha determinato l’impossibilità di onorare alcuni stipendi. Mister Auteri invece ha smentito la notizia e ha chiesto a tutti di smetterla di scrivere sciocchezze. Qual’è la verità secondo le tue informazioni?

La verità è che il Matera problemi a livello economico non li ha mai avuti, possiamo stare tranquilli su questo fronte. La proprietà da 5 anni sta davvero garantendo dal punto di vista economico il top per la categoria, sicuramente dal punto di vista finanziario è una di quelle società che non ha problemi. Sono emerse un pò di notizie che hanno destabilizzato l’ambiente, la società ha chiarito da subito in merito a queste notizie che quindi lasciano il tempo che trovano. La verità è che il Matera ha avuto un calo vistoso negli ultimi due mesi e mezzo, regalando punti a tutte le formazioni che si trovava di fronte. Purtroppo il calcio è fatto anche di questo, chi sbaglia paga e il Matera di fatti ha pagato. Inutile piangersi addosso, meglio pensare alla post season e in particolare alla Coppa Italia di Lega Pro perché il Matera ha un obiettivo importante, ovvero mettere in bacheca questo trofeo.

La Coppa Italia darà la possibilità al Matera di considerarsi certo dei play-off e soprattutto di superare già il turno eliminatorio. Secondo te come deve essere visto per il Matera il prosieguo della stagione, come una tappa di avvicinamento al ‘secondo campionato’, visto che saranno 28 le squadre che parteciperanno in totale, oppure come un’opportunità di togliersi ancora qualche soddisfazione e magari far vedere ancora la propria forza?

È normale che nessuno scende in campo per perdere, tanto meno il Matera guidato da un allenatore, come Gaetano Auteri, che ha nel suo DNA la voglia di vincere. Lui è stato chiaro qualche settimana fa, l’obiettivo del Matera adesso è il terzo posto e mettere in bacheca la Coppa Italia. Questa sarà la tappa di avvicinamento ai play-off, ed è normale che comunque dovranno essere recuperate alcune pedine che in questa stagione non ci sono state e che sicuramente potranno fare la differenza. Il Matera ha comunque il vantaggio di incominciare dalla seconda fase dei play-off, se il Venezia vincerà il proprio campionato o il Matera vincerà la Coppa Italia. Ancora tutto da confermare, aspettiamo ancora qualche altra settimana per capire quando il Matera entrerà in gioco, al momento diamo un 95% di possibilità che possa disputare la seconda fase dei play-off. Questo comunque è un vantaggio perché iniziare già dal secondo turno soprattutto in una lotteria come quella dei play-off è fondamentale. Il Matera sta provando a sfruttare questo vantaggio, sta lavorando in virtù di questo obiettivo non tralasciando le ultime 5 partite di campionato, se vogliono salire sul podio di questo campionato, obiettivo secondo me meritato anche dalla Juve Stabia. Purtroppo sono 4 le squadre a salire e solo una dai play-off, vedremo da qui fino al termine come finirà questo campionato, e successivamente la post season dove tutti i valori saranno azzerati. Conterà soprattutto come ci arrivano le squadre; un conto sarà giocarsela dopo una grandissima galoppata, un conto arrivare da deluse come possono essere molte seconde, e un conto arrivare magari al top come potrebbe arrivarci il Matera visto che porrebbe riposare al primo turno dei play-off.

In questo momento della stagione, se dovessi fare un bilancio su tutti i calciatori in rosa, chi ha davvero deluso le aspettative, e chi invece si è confermato, e chi è stata la felice sorpresa per il Matera?

La sorpresa in positivo rispetto ad un bilancio dell’anno scorso, è stato Giacomo Casoli, un calciatore completamente ritrovato, che Auteri ha trasformato. Un calciatore che ha disputato un girone d’andata veramente alla grande senza sbagliare nulla. Poi è normale che anche lui che è umano e non un extraterrestre, come forse qualcuno dimenticava, ha sbagliato qualcosa come è giusto che sia. Ha davvero disputato un grandissimo campionato. Ha deluso in verità Saveriano Infantino che è stato anche molto sfortunato con gli infortuni, un attaccante come lui averlo a disposizione per tutto l’anno può fare la differenza. Si tratta di un grandissimo attaccante che ha il gol nel DNA e quindi al Matera è mancato proprio questo calciatore. Se proprio devo trovare colui che ha deluso, dico Carretta, un calciatore che è andato un pò a corrente alternata in questa stagione. Ha iniziato bene, poi ha avuto un vistoso calo, ora si sta riprendendo, sperando che il bandolo della matassa per questi calciatori sia stato finalmente trovato.

Tra i calciatori presenti dalla stagione scorsa, chi invece è il punto fermo dell’ambiente materano? Direi il centrocampista Armellino, uno che senz’altro ha fatto bene. Anche Iannini ha disputato un ottimo girone d’andata, poi anche lui ha avuto un calo. Il Matera ha lasciato molti punti per strada nel girone d’andata, alla lunga li ha pagati, ha poi avuto un vistoso calo da inizio febbraio. La pagina per adesso sembra essere voltata, e molti elementi della passata stagione si sono confermati e hanno fatto vedere il loro valore.

In casa Juve Stabia per la gara contro il Matera, mancheranno per infortunio sicuramente Atanasov e Montalto che ormai vive da separato in casa. Per quando riguarda invece il Matera, ci sarà qualche indisponibile per la gara contro la Juve Stabia?

Al momento Auteri può beneficare di tutta la rosa. Da valutare Scognamillo che non ha giocato mercoledì nel turno infrasettimanale contro il Francavilla, Auteri vedrà se lo riuscirà a recuperare contro la Juve Stabia, è davvero difficile il suo recupero. In ogni caso gli assenti sicuri saranno il centrocampista Papini, il quale si è sottoposto ad un nuovo intervento chirurgico, e il portiere Bifulco ancora in convalescenza.

Juve Stabia e Matera ad un certo punto del campionato stavano dominando appieno, infatti prima del giro di boa entrambe erano appaiate a pari punti. Poi ad un certo punto un calo inspiegabile. A Castellammare l’ambiente, perdendo l’entusiasmo, si è distaccato nettamente con un calo vistoso delle presenze, a Matera invece l’ambiente come l’ha vissuta questa fase? A Matera tranne due episodi isolati per le due aggressioni ai due calciatori, una vicenda davvero assurda visto che la piazza di Matera si è sempre contraddistinta per lealtà, non c’è stato niente di grave e la squadra viene sempre sostenuta. Si sa che vincere un campionato è davvero difficile. Ricordiamoci che cinque anni fa il Matera era sull’orlo del fallimento, mentre oggi si trova, in una categoria come la Lega Pro, a lottare per la serie B e per conquista della Coppa Italia di Lega Pro, che ha comunque il suo fascino. Si giocherà il tutto per tutto nei play-off, terminando comunque alle spalle di Lecce e Foggia che lottano da anni per andare in serie B. Questo dimostra quanto sia difficile approdare in serie B, basti pensare che solo l’anno scorso il Benevento, dopo 11 anni di amarezza, ha raggiunto l’obiettivo. Vediamo quanto sarà difficile questo campionato, i tifosi non hanno comunque “digerito” le 5 sconfitte consecutive. Per ora sembra che la pagina sia stata voltata per cui si pensa al futuro prossimo.

La Juve Stabia con il cambio tecnico, ha perso la certezza di giocare con il 4-3-3, modulo adottato da Fontana, in quanto mister Carboni sta variando partita dopo partita il modulo per capire quello più adatto ai calciatori. A Matera c’è sempre la certezza del 3-4-3 di Auteri? Si, Auteri continua ad adottare il 3-4-3. Lui non si discosta da questo modulo, perché ormai il suo marchio di fabbrica è quello. In particolare nella prima parte di stagione ha dimostrato di poter giocare e far male con queste pedine. Sicuramente adotterà ancora tale modulo, tranne se il mister deciderà di fare qualche prova, ma ne dubito perché ha sempre fatto giocare la squadra in questo modo.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale