Quantcast

Pagelle Juve Stabia della Redazione Sportiva
juvestabia - news

Le pagelle di Bisceglie – Juve Stabia: Nessuno Vespa brilla. Finale triller!

Nella Juve Stabia Vitiello e Mezavilla insieme a mister Fabio Caserta si fanno espellere e si complica anche la partita con il Trapani.

Oggi si giocava Bisceglie – Juve Stabia per il 33° turno del campionato di Lega Pro Girone C allo stadio Ventura finisce in parità con le Vespe che sprecano un rigore.

Questi i voti ai calciatori della Juve Stabia:

Branduani 6.5 – Partita di ordinaria amministrazione per l’estremo difensore della Juve Stabia che non viene praticamente mai chiamato in causa, fatta eccezione per una parata importante sul tentativo di Starita nel finale.

Vitiello 5 – Dalle parti sue Giron non è un fulmine di guerra per cui la Juve Stabia corre pochi rischi dal suo lato. Da un calciatore come lui non ci aspettavamo che si facesse coinvolgere nella mischia con Starita che gli costa l’espulsione. Errore imperdonabile per un calciatore della sua esperienza. Voto dovuto quasi solo al finale che compromette un intero campionato, insieme al rosso a Mezavilla.

Mezavilla 5 – Torna in campo dopo i problemi fisici subiti con la Cavese. Schierato in campo al posto di Marzorati dà sostanza e qualità al reparto difensivo. Stava combinando un pasticcio nella ripresa, ma lo aiuta Brarnduani che esce di piede. Stesso discorso per Vitiello, giusta o non giusta l’espulsione, bisogna tirarsi fuori da queste situazioni e non farsi coinvolgere. Ingenuità clamorosa.

Troest 6 – Il Vichingo non gioca al meglio della condizione, con i problemi alla schiena che ancora si fanno sentire. Si becca con Scalzone e arriva a guadagnarsi un cartellino giallo.

Germoni 6 – Continua a migliorare l’intesa con il gruppo, per l’esterno difensivo prelavato dall’Entella ma di proprietà della Lazio.

Vicente 6 – Lotta in mezzo al campo, schierato al posto di Calò fa la sua onesta partita, ma su un campo molto difficile non si può pensare di impostare e giocare palla a terra.

Mastalli 6 – Schierato sulla fascia sinistra come sempre dà la sua disponibilità in un ruolo non suo. Buona la partita del capitano in una partita non facile, per l’atteggiamento del Bisceglie e per le condizioni del campo.

Castellano 6 – Entra in campo da titolare dopo tantissimo tempo, è la novità di Fabio Caserta per questa partita. Nella prima mezz’ora gioca bene, recuperando palloni e giocando bene, poi cala nel prosieguo della gara e Caserta lo sostituisce.

Calò 5,5 – Viene mandato in campo nel secondo tempo, ma non brilla neanche lui. Sta attraversando un momento di appannamento e non è più il golden boy su cui tante squadre di categoria superiore avevano messo gli occhi.

Carlini 5 – Sbaglia il rigore che avrebbe sbloccato la gara, da quel momento praticamente esce mentalmente dalla partita e sbaglia tanto, scusandosi con il pubblico uscendo dal campo.

Canotto 6 – Ci mette tanta buona volontà ma non riesce a sfondare e a servire i compagni, vale il discorso fatto per il manto erboso che non esalta le qualità dell’esterno della Juve Stabia.

Elia 6 – Entra e si mette a destra. Caserta gli ha chiesto corsa e lui ce l’ha nelle corde. Si mette al servizio dei compagni non brillando però come le volte scorse.

Torromino 5 – Oggetto misterioso del mercato di riparazione della Juve Stabia, una sola partita fatta bene, in verità mezz’ora della partita con la Viterbese, non giustificano l’investimento economico fatto per acquisire le prestazioni dell’ex Lecce.

El Ouazni 6 – Mandato in campo per dare una mano a Paponi. Gli attaccanti vengono serviti poco e male per cui anche lui non si vede.

Paponi 5 – Non si vede per tutta la partita. Nel primo tempo servito da Carlini, invece di calciare a rete prova a guadagnarsi un improbabile calcio di rigore e spreca una buona occasione. Con El Ouazni al proprio fianco la musica non cambia.

All. Caserta 5 – Prova a dare vitalità alla sua formazione. In queste partite bisogna osare di più con le due punte in campo già dal primo minuto. Il giudizio potrebbe essere stato diverso se alla fine Carlini non avesse sbagliato il rigore, ma la prestazione in campo della squadra per i 90 minuti non è stata all’altezza del primo posto. Perde anche lui il controllo e si fa espellere. Troppo nervosismo!

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania