Quantcast

Banner Gori
Juve Stabia Perugia Calcio Serie B Castellammare (81)
juvestabia - news

Le Pagelle di Ascoli – Juve Stabia: Provedel magico. Forte e Vitiello Top

Nella Juve Stabia da segnalare un Calò dispenser di assist. La coppia difensiva Allievi e Fazio in difficoltà.

Al termine della gara tra l’Ascoli e la Juve Stabia, che ha visto la magia del portiere Provedel regalare un pareggio insperato al fotofinish ai propri compagni, abbiamo dato i voti ai calciatori gialloblè.

Ivan Provedel voto 7.5

Il goal incide sul voto, salva su Trotta, non può nulla sui due goal subiti. Ma dopo quasi 20 anni dal 2-2 (anche lì, stesso risultato) di Ciccio Bifera al Partenio, nella storia del calcio stabiese entra di diritto il 2-2 di Ivan Provedel al Del Duca.

Roberto Vitiello voto 7

Fa delle giocate che alla sua età è difficile vedere, sempre attivo sulla fascia, trova il goal (regolare) del 2-1 e lo meritava per tutto quello che dà in campo. Un gladiatore.

Lito Fazio voto 5

La coppia Fazio-Allievi per ora non rende come le altre viste quest’anno e sul primo goal l’errore di Lito è clamoroso. Si rifarà, la sua grinta serve a questa squadra ma con Troest aveva trovato un equilibrio e un rendimento eccezionale. Si rifarà nelle prossime gare.

Nicholas Allievi voto 5.5

Non è al meglio e si vede, ma la prima ammonizione non doveva esserci perché subisce prima il fallo, ma poi doveva evitare di fare fallo su Cavion in ripartenza rischiando il secondo giallo. Nel secondo tempo, gioca bene la prima metà, poi è assente come Fazio sul raddoppio di Ninkovic.

Luca Germoni voto 6

Prova convincente di colui che era il titolare indiscusso di quella fascia. Dopo questa prestazione se la giocherà di nuovo, quasi alla pari, con Ricci. Come sempre meglio nel proporsi in avanti rispetto alla fase difensiva.

Bright Addae voto 6

Prestazione convincente da ex, la sua fisicità si sente e si vede che il Del Duca è stata casa sua per 5 anni e non paga l’emozione del ritorno dopo gli applausi al suo ingresso in campo.

Giacomo Calò voto 6.5

Pennella prima il corner per la testa di Forte da cui scaturisce il 2-1 ingiustamente annullato a Vitiello e poi la punizione  del 2-2  finale ed è sempre al centro della manovra, scambiando spesso con velocità nel fraseggio breve. Non bene nel primo tempo, benissimo nella ripresa.

Alessandro Mallamo voto 6,5

La sua qualità abbinata alla velocità mette in difficoltà l’Ascoli sulla sua fascia di competenza, ottime le giocate con Canotto e Germoni nella ripresa, poi sfiora il goal dalla distanza. Sufficienza piena.

Dal 44′ s.t. Francesco Di Mariano voto 6

Sembra un voto non credibile per aver giocato solo 5 minuti ma trova due giocate, sulla prima nasce un angolo, sulla seconda la punizione del 2-2 e non era facile crederci mancando solo 30 secondi alla fine del match.

Alfredo Bifulco voto 6.5

La miglior prestazione in maglia GialloBlè, nel primo tempo subisce il primo fallo da rigore che Pezzutto, in serata no, trasforma in ammonizione per simulazione, poi fa ammonire Gravillon in una ripartenza veloce, poi trova quasi un goal all’incrocio con un gran tiro dal limite dell’area di rigore, costringendo Leali alla super parata e completa guadagnandosi il rigore dell’1-1. Unico neo, sembra estraniarsi dalla partita a tratti, gli serva continuità.

36′ s.t. Mariano Izco senza voto.

Luigi Canotto voto 5.5

Stavolta la sua velocità non mette in difficoltà totale la difesa avversaria, però quando si accende lui, le Vespe sono molto pericolose. Spreca due occasioni d’oro sull’1-1 che potevano cambiare le sorti del match.

32′ s.t. Alessandro Rossi voto 6

Stavolta fa meno bene di altre occasioni ma ogni volta che entra lui in campo qualcosa, come per magia, accade. Solo portafortuna? Forse no, nulla avviene per caso e il suo peso li davanti si fa sentire.

Francesco Forte voto 7

Segna il decimo goal del suo campionato, spiazza Leali sul rigore, mette in porta Canotto con uno splendido assist che speedy Gigi non trasforma in goal.

Di testa impegna Leali prima del goal annullato a Vitiello. Prestazione di qualità.

Fabio Caserta voto 7

La sua Juve Stabia domina nel secondo tempo, ma detta i ritmi del match anche nel primo. Ormai è chiaro che ha il polso della rosa a sua disposizione e ogni atleta che manda in campo riesce ad esprimersi al meglio. Unico piccolo neo? Forse Di Mariano andava messo appena subito il 2-1 (82′) rispetto al 89′.

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Mario Di Capua

Mario Di Capua

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più