Quantcast

Banner Gori
Morris Molinari
juvestabia - news

Molinari: “Le vespe devono restare umili per arrivare in fondo”

Castellammare di Stabia- Nel corso della puntata de “Il Pungiglione stabiese” programma a cura della nostra redazione, in onda sulla pagina Facebook “Stabiesi al 100%“, abbiamo avuto il piacere di sentire uno dei protagonisti della Juve Stabia che, nel 2011, conquistò la promozione in Serie B, Morris Molinari. Ecco le sue parole:

“I numeri della Juve Stabia di quest’anno sono molto importanti. Hanno una difesa che prende pochi gol sia per la presenza di difensori importanti come Troest e Marzorati sia perchè tutta la squadra da una mano in fase difensiva. Fabio Caserta sta facendo un lavoro impressionante. Conoscevamo le sue doti da calciatore e ora sta dimostrando di poter fare una buona carriera anche da allenatore. É una sorpresa nonostante, da calciatore, avesse già caratteristiche da leader. Sono felice che stia facendo bene con una squadra che merita tanto come la Juve Stabia. I gialloblù possono continuare a fare bene se mantengono l’umiltà e se lavorano ancora di più, visto che il girone di ritorno é sempre più complicato. Mezavilla? É una personalità forte nello spogliatoio. Da un brasiliano ci aspetta la giocata, invece lui bada al sodo. Secondo me può essere decisivo per la Juve Stabia anche dando una grossa mano a Fabio Caserta.

Questa Juve Stabia, come quella del 2011, ha individualità importanti e può dire la sua fino alla fine della stagione. Deve continuare a lavorare e dare il massimo in un girone di ritorno molto difficile. Non c’è nessuna squadra che può ammazzare il campionato e le vespe ne devono approfittare mantenendo l’umiltà e lavorando il doppio.
Castellammare? Ho ricordi bellissimi che porterò sempre con me. Sono stati anni fantastici per me e la mia famiglia e, quando posso, torno sempre con piacere in città. Il gol al Flaminio é stata una gioia immensa. Ricordo che eravamo certi di vincere tant’è che prima della gara andammo al Colosseo quasi da turisti.
Tifosi? Castellammare é una piazza passionale. Ai tifosi dico di stare vicino alla squadra quando verranno tempi bui perché i giocatori hanno bisogno di supporto nei momenti difficili. Mi auguro che i tifosi possano vivere un’altra grande gioia.”
Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Salvatore Sorrentino

Salvatore Sorrentino

Diplomato al liceo scientifico Francesco Severi di Castellammare. Studente di Giurisprudenza presso la Facoltà Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista da marzo 2017. Amante del calcio nazionale e internazionale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania