juvestabia - news

Melfi vs Juve Stabia (1-2): Cronaca

Melfi vs Juve Stabia Cronaca

Ventunesima giornata di campionato per la Juve Stabia di mister Gaetano Fontana che è impegnata allo Arturo Valerio di Melfi contro la formazione allenata da Bitetto.

Giornata fredda in terra lucana, con lo stadio di casa che registra un discreto numero di tifosi di casa, ottima la presenza di tifosi giunti da Castellammare per sostenere i ragazzi di Fontana con circa 250 stabiesi presenti.

I lucani vogliono inziare a fare punti pesanti per la salvezza, soprattutto dalle gare casalinghe dove i risultati finora non sono venuti ma solo per episodi sfavorevoli.

Le vespe, invece, vogliono vincere per continuare la striscia di risultati utili consecutivi e per mantenere il saldo di +3 rispetto al girone d’andata. Il manto erboso dello stadio lucana sembra in discrete condizioni.

Ecco le formazioni ufficiali:

MELFI (4-3- 1-2): GRAGNANIELLO, BRUNO, LAEZZA, DE GIOSA,LIBUTTI, OBENG, VICENTE, LODESANI, DEFENDI, FOGGIA, DE VENA

A DISP.: SCIRETTA, GREA, CASIELLO, FERRARO, DEMONTIS, MANGIACASALE

JUVE STABIA (4-3- 3): RUSSO, CANCELLOTTI, CAMIGLIANO, ATANASOV, LIOTTI, CAPODAGLIO, MASTALLI, ZIBERT, MAROTTA, RIPA, LISI.

A DISP. BACCI, BORRELLI, PETRICCIUOLO, ESPOSITO, ZIBERT, ROSAFIO, DEL SANTE, SANDOMENICO.

Prima della partita osservato un minuto di silenzio per ricordare la memoria di Francesco Di Somma papà di Catello medico sociale della Juve Stabia.

La curva della Juve Stabia espone uno striscione in memoria del tifoso Lelar ad un anno dalla scomparsa.

1’: partiti!

4’: Occasione per il Melfi: Atanasov ingenuamente contesta una rimessa laterale lasciando la disponibilità della palla alla squadra avversaria che rimette subito il gioco e De Vena per poco non riesce a punire Russo.

5’: Goooollll della Juve Stabia: Marotta serve nel corridoio Lisi con i due centrali del Melfi che si fanno tagliare fuori e l’attaccante gialloblè si trova da solo contro Gragnaniello e lo batte dopo averlo dribblato.

19: Melfi vicino al pareggio: Sugli sviluppi di una punizione centrale la palla arriva a De Vena che da posizione defilata sulla sinistra incrocia il tiro, ma Russo è bravissimo a deviare la palla sopra la traversa.

23: Ancora Melfi pericoloso: Liotti perde palla e parte in contropiede il Melfi, palla nel corridoio per Defendi che arriva in area calciando in maniera potente, trovando la respinta di pugno di Danilo Russo.

25: Il Melfi continua la propria pressione sulla Juve Stabia con continui lanci lunghi e centrali su cui Atanasov e Camigliano sono in continua difficoltà. A farne le spese è proprio Camigliano che deve fermare De Vena lanciato verso la porta di Russo. L’arbitro estrae il cartellino giallo tra le proteste del pubblico di casa che chiedeva il rosso. Nell’occasione Camigliano è in linea con Atanasov, quindi è difficile parlare di ultimo uomo.

38’: Ammonito Gragnaniello e De Giosa per proteste con l’arbitro per un presunto scontro a palla lontana di Atanasov con De Vena che cade a terra.

Dopo un minuto di recupero, finisce il primo tempo con la Juve Stabia che chiude il primo tempo in vantaggio frutto di una singola occasione e sempre in sofferenza per tutto il primo tempo.

SECONDO TEMPO

Inizia il secondo tempo con Marotta che lascia il posto a Rosafio.

47’: Gooolllll, raddoppio della Juve Stabia proprio con Rosafio che prende palla a centrocampo e da solo se ne va in contropiede, converge al centro e trafigge Gragnaniello sul primo palo con un preciso rasoterra.

64’: Nel Melfi Grea prende il posto di Bruno, mentre per la Juve Stabia esce Izzillo ed entra Sandomenico. Lisi si sposta al centro.

66’: Ammonito Vicente per un brutto fallo a centrocampo.

70’: Ammonito Grea per un brutto fallo da dietro su Mastalli. Il Melfi sostituisce Lodesani con Mangiacasale.

76’: Per la Juve Stabia esce Ripa per far posto a Del Sante.

81’: Juve Stabia vicina alla terza rete: Cancellotti crossa dalla destra per Sandomenico che appostato sul secondo palo si fa chiudere lo specchio della porta da Gragnaniello.

82’: Il Melfi riapre la partita, cross dalla trequarti per Obeng che di testa anticipa Russo e accorcia le distanze.

Dopo tre minuti di recupero termina il match con la Juve Stabia che si piazza in testa alla classifica insieme al Lecce vittorioso ad Agrigento in attesa del match Paganese – Matera.

Chiude bene il 2016 la Juve Stabia che mantiene il saldo di +3 sul girone d’andata prima di usufruire di questa sosta lunga. La Juve Stabia deve riorganizzarsi e recuperare le energie in vista della ripresa del campionato fissata per il 21 gennaio al Menti con il Monopoli.

copyright-vivicentro

In merito all'autore

Salvatore Sorrentino

Diplomato al liceo scientifico Francesco Severi di Castellammare. Studente di Giurisprudenza presso la Facoltà Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista da marzo 2017. Amante del calcio nazionale e internazionale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale