Quantcast
Banner Gori
Juve-Stabia vs Reggiana - cronaca
juvestabia - news

Juve Stabia vs Reggiana (0-0). Addio ai sogni di gloria, per le vespe il campionato finisce qui

La Reggiana pareggia 0-0 con la Juve Stabia e avanza ai quarti di finale insieme a Pordenone, Livorno, Lucchese, Lecce, Alessandria, Cosenza, Parma. 

Gara di ritorno del secondo turno dei play off di Lega Pro 2016-2017 tra la Juve Stabia e la Reggiana. In questo secondo turno la formula prevede gare di andata e ritorno al termine della quale in caso di parità di reti (non valgono doppio i gol in trasferta n.d.a) si qualifica alle Final Eight la miglior classificata al termine della stagione regolare. Le Vespe dopo la sconfitta dell’andata sono obbligate a vincere con qualsiasi risultato.

Nella Juve Stabia assenti Allievi, Kanoutè e Cancellotti (squalificato), mentre nella Reggiana mancherà Rozzio, mentre Contessa non al meglio si accomoda in panchina.

Nella Juve Stabia ex di serata è Giron, mentre nella Reggiana ci sono Contessa, Ghiringhelli e Genevier.

Ottima l’affluenza del pubblico di casa che ha risposto presente all’appello della società e degli uomini dello sport del mondo gialloblè. Ottimo il colpo d’occhio del settore distinti, tribuna Varano, con i ragazzi delle scuole calcio del circondario che hanno gremito i gradoni del settore dello stadio. Buona anche la presenza dei tifosi della Reggiana con circa duecento tifosi granata al seguito della squadra.

Serata molto fresca, cielo coperto. Terreno in erba sintetica in discrete condizioni.

JUVE STABIA-REGGIANA 0-0

JUVE STABIA (4-3-3): Russo; Atanasov, Santacroce (Paponi dal 18′ st), Morero, Liviero; Mastalli, Capodaglio, Izzillo (Rosafio dal 38′ st); Marotta, Ripa, Lisi (Cutolo dal 30′ st).

  • A disposizione: Bacci, Tabaglio, Matute, Manari, Camigliano, Giron, Salvi, Esposito.
  • Allenatore: Guido Carboni

REGGIANA (4-3-3):  Narduzzo; Spanò, Sabotic, Trevisan (Lombardo dal 29′ st), Panizzi; Bovo, Genevier, Sbaffo; Cesarini, Marchi (Maltese dal 36′ st), Carlini (Guidone dal 40′ st).

  • A disposizione: Perilli, Pedrelli, Maltese, Riverola, Calvano, Ghiringhelli, Contessa.
  • Allenatore: Leonardo Menichini

ARBITRO: Niccolò Pagliardini di Arezzo

Assistenti: Stefano Viola di Bari e Lacalamita di Bari

Spettatori: 3710 incasso di 37.914,50

Ammoniti: Spanò al 3′ pt, Panizzi al 5′ pt, Ripa al 33′ pt – Narduzzo al 27′ st, Lombardo al 37′ st, Sabotic al 48′ st.

Angoli 4-1.

Recupero: 4′ pt, 6′ st.

La cronaca testuale

La Reggiana entra in campo in tenuta bianca. La Juve Stabia nel suo completo giallo-blu.

Prima della gara osservato un minuto di silenzio in memoria dell’arbitro Stefano Farina deceduto in settimana.

Inizia il primo tempo.

Al 6’ ammonito Panizzi per fallo su Marotta che si dirigeva verso la porta avversaria.

Al 9’ discesa di Santacroce sulla fascia per Ripa che calcia di prima intenzione ma non inquadra la porta.

Al 10’ ci prova Cesarini dalla distanza con Russo che controlla la traiettoria sbattendo però il volto sul palo. Per fortuna della Juve Stabia il portiere si alza subito.

Al 21’ azione pericolosa della Juve Stabia con Ripa che riceve palla e fa la sponda dall’altra parte per Lisi che a porta vuota non riesce ad impattare il pallone perché disturbato da Spanò.

Al 30’ gol annullato alla Juve Stabia: Ripa di testa insacca il cross di Marotta ma per l’arbitro è fallo sul portiere. Si accende una mischia alla fine a farne le spese è Morero che viene ammonito.

La Juve Stabia rivede i fantasmi di Bassano con il gol di Gomez annullato da Serra di Torino.

L’arbitro concede 4 minuti di recupero.

Finisce il primo tempo con il risultato di parità che, per il momento, qualifica la Reggiana alla fase successiva.

Al 49’ ammonito Spanò per fallo su Mastalli. Sulla palla va Capodaglio che appoggia per Izzillo, tiro teso di quest’ultimo ma Narduzzo blocca a terra.

Al 56’ contropiede pericoloso della Reggiana su errore di Capodaglio, Russo interviene sul cross di Sbaffo, e poi Atanasov perfeziona l’intervento difensivo liberando l’aria di rigore.

Al 64’ la Juve Stabia sostituisce Santacroce con Paponi.

Al 72’ Ammonito Narduzzo per perdita di tempo.

Al 75’ La Reggiana sostituisce Trevisan con Lombardo. La Juve Stabia sostituisce Lisi con Cutolo

Al 76’ occasionissima per la Juve Stabia: Mastalli crossa in mezzo rasoterra ma prima Paponi e poi Ripa non  riescono ad impattare la palla.

Al 80’ La Reggiana sostituisce Marchi con Maltese

Al 81’ Ammonito Lombardo per perdita di tempo

Al 82’ Altra azione per la Juve Stabia con Cutolo che crossa per la testa di Ripa che non riesce ad inquadrare la porta.

Al 83’ La Juve Stabia sostituisce Izzillo per Rosafio

Al 86’ La Reggiana sostituisce Carlini con Guidone.

L’arbitro concede 6 minuti di recupero.

Al 94’ ammonito Sabotic per fallo su Ripa.

Termina la gara con l’arbitro che manda tutti nello spogliatoio.

Finisce con il risultato di 0-0, un pari che questa volta a differenza di quello ottenuto con il Catania non serve alla Juve Stabia per passare il turno. In virtù del 2-1 del Mapei Stadium le vespe dicono addio ai sogni di gloria. Peccato, i calciatori oggi ci hanno provato in tutti i modi con la Reggiana che ha badato più a non scoprirsi che ad offendere, tant’è che si conta un solo intervento del portiere stabiese. Dopo una stagione da montagne russe i tifosi gialloblè escono dallo stadio delusi, perché speravano oggi di vedere una Juve Stabia vincente, la legge del calcio a volte è davvero dura. Ora si dovrà capire l’anno prossimo cosa si vorrà fare.

copyright-vivicentro

 

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più