Quantcast

juvestabia - news

Juve Stabia, le vacanze delle Vespe: nord, sud, ovest, est

Juve Stabia, ecco dove sono volate le Vespe

Primo week end dell’anno di vacanza per la Juve Stabia, che si gode gli ultimi giorni di relax in attesa di tornare a lavoro in vista della seconda parte di stagione, che si aprirà col match esterno con la Viterbese del 20 gennaio. Scelte diverse per i ragazzi di Caserta, in giro per l’Italia e non solo, con un comune denominatore: la famiglia.

Quasi tutti i gialloblù, infatti, stanno trascorrendo il periodo di relax insieme agli affetti familiari. A dare “esempio”, in questo senso Capitan Mastalli, che sta passando la pausa in compagnia di genitori, fratelli e nipotine, sfruttando le vacanze per salutare anche vecchi amici gialloblè. Nessuna partenza, se non quella verso casa, anche per Nicholas Allievi, rientrato a Varese per godersi famiglia e compagna nell’atmosfera di casa.

Per altri, invece, la vacanza fa rima con neve. Giorni imbiancati per Max Carlini, perfettamente ambientatosi sul ghiaccio e sulla neve di Madonna di Campiglio, insieme alla moglie Cristina ed al piccolo Massimo. Neve scelta anche da Bruno El Ouazni: l’ariete delle Vespe è a Roccaraso, dove alterna sessioni di allenamento al meritato riposo.

Breve soggiorno da turista invece per il giovane Schiavi. Il difensore scuola Napoli ha scoperto per qualche giorno Parigi, non facendosi mancare la visita al Parco dei Principi, stadio di Neymar, Mbappè e di un altro ex Napoli come Cavani. Soggiorno estero anche per Luigi Canotto, che ha trascorso i primi giorni del nuovo anno a Lugano, in Svizzera, insieme alla compagna.

Vacanze italiane per Sinani, Mezavilla e Vicente, rimasti nel Bel Paese anche per la pausa invernale. Inverno italiano anche per Magnus Troest, ormai di casa in Italia, in tour tra Milano e l’Emilia Romagna con moglie e figlia. Ritorno in patria, invece, per Aktaou e Dumancic: i difensori hanno approfittato della sosta per tornare rispettivamente in Olanda e Croazia (Spalato).

Non c’è che dire; con tutte queste rotte differenti le Vespe hanno “perso la bussola”, ovviamente solo fuori dal campo, alla luce di un girone di andata strepitoso da confermare con una grande seconda parte di campionato.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania