Quantcast

juvestabia - news

Filippi: “La Juve Stabia é una famiglia. Cercheremo di fare bene in B”

Nel corso della puntata de “Il Pungiglione Stabiese” programma a cura della nostra redazione e in onda sulla pagina Facebook “Stabiesi al 100%” abbiamo sentito una delle colonne portanti della Juve Stabia, il direttore generale Clemente Filippi, per commentare insieme a lui, che ha vissuto sia la promozione del 2011 che questa, la vittoria del campionato delle vespe. Ecco le sue parole:

 

“La Serie B é un campionato molto molto difficile e dovremo fare il massimo per mantenere la categoria. Noi cercheremo sempre di fare il massimo così come abbiamo fatto in questa stagione. Ci aspettiamo difficoltà e gare dure ma é ovvio che sia così in cadetteria. Ora avremo un assaggio di Serie B con la Super Coppa, é un torneo stuzzicante e proveremo a portarlo a casa. Prepareremo bene le sfide con Entella e Pordenone, consci che non sarà la stessa cosa del campionato in quanto la gioia della promozione avrà certamente fatto staccare la spina a tutte e tre le compagini. Sia Entella che Pordenone sono due squadre molto forti. I liguri erano strafavoriti, i friulani sono stati una sorpresa come noi.

Conferenza Manniello? Il presidente, in una conferenza, chiarirà alcuni aspetti di questa stagione. Dal punto di vista societario si é iniziato nell’incertezza per poi navigare in acque tranquille grazie alla grande passione di Manniello e dell’apporto molto importante da parte di Langella che si é sempre più appassionato ai nostri colori. Siamo una società molto seria, siamo rispettati da tutti proprio per questo. Ci sono tante persone che lavorano dietro le quinte per il bene della Juve Stabia. Nonostante la serietà e la professionalità della nostra società, noi lavoriamo sempre al massimo per migliorare ogni apparato del sistema societario. Nel momento del ricevimento della coppa e della medaglia, avrei tanto voluto condividere simbolicamente il riconoscimento con tutto lo staff che lavora lontano dai riflettori.

Play off? Per la prima volta in tanti anni viviamo il finale di stagione da spensierati e senza obiettivi. É strana questa sensazione (ride, ndr). Per quanto riguarda gli spareggi promozione non so chi può essere la favorita, sicuramente ci sarà qualche sorpresa come già c’è stata con la vittoria del Novara a Siena.

Ringrazio tutti quanti per l’affetto dimostrato nei miei confronti e nei confronti di mio fratello Antonio durante il periodo difficile che ha vissuto. Per fortuna ora é in ripresa e presto tornerà a fare ciò che gli piace: seguire la Juve Stabia. Sono stati tanti gli attestati di affetto nei nostri confronti, in particolare porterò nel cuore l’abbraccio di Fabio Caserta appena terminata la gara con il Trapani. Era uno scontro diretto decisivo e al fischio finale, il suo primo pensiero é stato gioire con me. É un grande uomo prima di un grande allenatore. Merita tutto il meglio possibile. Siamo una grande famiglia e questo é stato il segreto del nostro successo”

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Salvatore Sorrentino

Diplomato al liceo scientifico Francesco Severi di Castellammare. Studente di Giurisprudenza presso la Facoltà Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista da marzo 2017. Amante del calcio nazionale e internazionale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania