Quantcast

juvestabia - news

Di Nardo: “Felicissimo per la promozione in B della Juve Stabia”

Nel corso della puntata de “Il Pungiglione Stabiese” programma a cura della nostra redazione e in onda sulla pagina Facebook “Stabiesi al 100%” abbiamo sentito l’ex attaccante della Juve Stabia, da gennaio a giugno 2014Antonio Di Nardo per commentare insieme la vittoria del campionato delle vespe. Ecco le sue parole:

“Ho seguito la cavalcata della Juve Stabia di questa stagione. Da campano ho gioito per la promozione in B delle vespe. Inoltre, essendo un ex e avendo amici a Castellammare, ho seguito ancor di più le sorti stabiesi. Il mister Fabio Caserta é stato un mio ex compagno e sono molto felice del risultato che ha raggiunto a Castellammare. Vincere un campionato di C é veramente difficile e la Juve Stabia deve essere orgogliosa di esserci riuscita. Merito della programmazione della società, del lavoro dello staff e della bravura dei giocatori.

Ricordi stabiesi? Ho un bel ricordo della piazza, nonostante quando arrivai si vivesse un momento molto difficile con la squadra molto vicina alla retrocessione.

Fu un’annata storta. Andava tutto male e, quando è così, il finale é già scritto. Fu un peccato retrocedere e per questo sono ancor più contento della promozione in B. Ciò nonostante ho un ricordo bellissimo del mio gol con la maglia delle vespe, entrai e dopo pochi secondi segnai sotto la curva. Una bella emozione che mi porto ancora dentro.

Mezavilla? Anche con lui avevo un ottimo rapporto. É una persona umile che quando entra in campo diventa una belva. Dopo un’esperienza al Nord é tornato a “casa sua” ed é stato eccezionale nel riportare la Juve Stabia in serie B.

Doppio salto in A? Il calcio é molto strano. E’ capitato spesso negli ultimi anni e sicuramente può capitare ad una delle tre promosse di questa stagione. La B é un campionato difficile ma non impossibile, non é molto lontano dalla C. Lo dimostrano Frosinone, Benevento e tutte le altre realtà che erano piccole e sono diventate grandi. Di Roberto? Nunzio é un giocatore molto forte. Il tempo sta avanzando anche per lui ma resta di grandissima qualità. Ha sbagliato scelte negli ultimi anni e ora sta avendo difficoltà a ritrovare la condizione. In B potrà fare la differenza.

Futuro? Sto allenando i giovani della Casertana. Per ora sono felice così, in futuro vedremo cosa accadrà.”

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Salvatore Sorrentino

Diplomato al liceo scientifico Francesco Severi di Castellammare. Studente di Giurisprudenza presso la Facoltà Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista da marzo 2017. Amante del calcio nazionale e internazionale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania