Quantcast

Banner Gori
Francesco Di Mariano JUVE STABIA
juvestabia - news

Di Mariano: “Ad Ascoli sarà dura come a Pisa. Ce la giochiamo con tutti”

Francesco Di Mariano, esterno offensivo della Juve Stabia, è intervenuto in conferenza stampa al “Romeo Menti”: tutte le sue dichiarazioni

Di Mariano: “Ad Ascoli sarà dura come a Pisa. Ce la giochiamo con tutti”

 

Francesco Di Mariano, esterno offensivo della Juve Stabia arrivato a Castellammare dal Venezia nel mercato di gennaio, è intervenuto in conferenza stampa. Le sue dichiarazioni sono state raccolte e sintetizzate dalla redazione di ViViCentro.it.

Mi ha fatto molto piacere la trattiva con la Juve Stabia che ha subito mstrato molto interesse verso di me. Avevo un’altra trattativa in ballo ma appena hanno rallentato gli altri non ho avuto problemi ad accettare l’offerta del ds Ciro Polito. Castellammare è una grande piazza molto calorosa e la squadra nelle ultime giornate prima del mio arrivo aveva fatto molto bene e ha tutte le possibilità di raggiungere la salvezza. 

Erano due mesi che non giocavo, ho iniziato solo ad allenarmi la scorsa settimana. Devo recuperare ancora tanto la condizione fisica ma ora mi sento già molto meglio fisicamente. La Juve Stabia – continua Di Mariano – mi fatto un’impressione migliore domenica scorsa contro il Perugia rispetto alla gara che vinse contro di noi del Venezia prima di Natale. Ho visto una squadra che ha giocato più a calcio e voleva fare la partita contro una squadra molto forte come il Perugia. Lo stadio piccolo con un grande tifo fa la differenza. 

Fuori casa le gare sono sempre più difficili e anche tutto il girone di ritorno sarà così. Ci aspetta una gara ad Ascoli come quella di Pisa. Andremo lì per fare la partita, paura verso nessuno e rispetto verso tutti. A parte il Benevento questo è un campionato molto equilibrato e te la puoi giocare contro tutti. 

I due rigori contro il Perugia ci possono stare e non. Poi però dovevamo giocare meglio sull’1-2 come ha detto anche mister Caserta perche c’era tutto il tempo per recuperare. 

E’ il momento peggiore per incontrare l’Ascoli che ha appena cambiato allenatore. Però ci da più stimoli affrontare una squadra da cui la propria piazza si aspetta molto dopo il cambio di guida tecnica e dobbiamo ancora essere più concentrati ad Ascoli. Se riusciamo ad andare in vantaggio – continua Di Mariano – poi sarà molto difficile anche per loro. Quando sono entrato domenica il mister ha fatto il 4-2-3-1 con me largo e Mallamo trequartista, poi in seguito è passato al 4-3-1-2 e ho fatto il trequartista. Io nasco come un esterno di attacco di sinistra nel 4-3-3 poi ho giocato anche a destra ma preferisco giocare a sinistra e cercare la profondità e l’uno contro uno. Preferisco essere un pò più libero e non avere punti di riferimento in avanti. 

Della Juve Stabia conoscevo Ivan Provedel, Allievi, Mastalli, Troest, Addae, ne conoscevo parecchi. Mi sono trovato benissimo in questo gruppo sin dal primo giorno. Mister Caserta quando c’è da lavorare sta sempre sul pezzo, ma quando da scherzare e da fare gruppo lui è bravissimo in questo. E’ importante per un giocatore avere un mister come Caserta in rampa di lancio. Sta facendo molto bene e può arrivare molto in alto per le idee che ha. Non dimentichiamo che in estate lo voleva il Frosinone. 

Con mio zio Totò Schillaci non parlo mai, è una persona molto riservata. L’unica volta che mi ha chiamato è stato nel passaggio dal Lecce alla Roma ma non ci sentiamo frequentemente”. 

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Natale Giusti

Natale Giusti

Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più