Quantcast

Mariano De Francesco
juvestabia - news

De Francesco: “Piedi per terra per raggiungere il sogno”

Nel corso della puntata de “Il Pungiglione Stabiese” programma a cura della nostra redazione, in onda sulla pagina Facebook “Stabiesi al 100%”, abbiamo sentito l’ex giocatore della Juve Stabia, Mariano De Francesco. Ecco le sue parole post Juve Stabia- Trapani:

“La Juve Stabia, che nel girone di andata ha avuto risultati stratosferici, nel girone di ritorno ha vissuto un momento di appannamento più che fisiologico. Era impensabile vincerle tutte, anzi sono stati bravi a perdere solo una volta. La gara con il Trapani, forse, era arrivata nel momento peggiore ma le vespe sono state più forti di tutto e, con la vittoria di domenica, hanno fatto un passo in avanti sia in classifica sia dal punto di vista psicologico. Spero che la vittoria sia servita a mettersi dietro l’appuntamento. Ho visto lo stadio e posso dire di conoscere bene cosa può dare il tifo stabiese. È una piazza caldissima che ti aiuta nei momenti di difficoltà. Ricordo bene, quando giocavo per le vespe, la carica che mi dava vedere il pubblico che gremiva il Menti.
Ora arriva il momento di restare con i piedi per terra e giocare con la spensieratezza giusta. Non conosco di persona Caserta ma conosco bene Ferrara, sono sicuro che lo staff lavorerà anche sulla testa dei giocatori affinché si gestisca al meglio questo finale di stagione. La piazza deve giustamente essere entusiasta ma non deve caricare troppo di responsabilità la squadra. Bisogna restare lucidi per arrivare fino in fondo.
In squadra ci sono giocatori molto molto forti. Cito Calò, che è stata una sorpresa, e Carlini. Il primo unisce quantità a qualità, poi è molto pericoloso sui calci da fermo. Il secondo ha una carriera importante alle spalle ma ha ancora tanta voglia di fare bene. Ha sbagliato il rigore a Bisceglie ma poi si è rifatto alla grande contro il Trapani.
Lentini? Sarà una sfida difficile perché nessuno ti regala niente. Come ho detto, la Juve Stabia non deve assolutamente rilassarsi. Ora devono essere i giocatori più esperti a dare concentrazione e carica a tutto il gruppo. Bisogna assolutamente lottare per portare a casa la promozione.
Società? Patron Manniello sta facendo di tutto per la Juve Stabia. È da elogiare per i sacrifici che ha fatto e che fa per le vespe in una categoria come la C. Per alcuni aspetti mi ricorda Fiore, mi auguro che abbia più fortuna di quanta ne ebbe il nostro compianto presidente. Lui amava tantissimo Castellammare e meritava di portarla in alto. Dopo tanti anni ancora brucia per come andò.
Ricordo con estremo piacere la gente di Castellammare. Sono stati anni indimenticabili e sono felice che molti tifosi si ricordino di me, vuol dire che ho fatto bene. Ai tifosi dico di spingere la squadra perché manca poco. Però non bisogna caricarli troppo. Pensiamo all’obiettivo, sogniamolo. Ma non pronunciamolo ancora perché mancano 3 partite. Forza Juve Stabia!”
Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Salvatore Sorrentino

Diplomato al liceo scientifico Francesco Severi di Castellammare. Studente di Giurisprudenza presso la Facoltà Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista da marzo 2017. Amante del calcio nazionale e internazionale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania