Quantcast

Banner Gori
cristina cavallo
juvestabia - news

Cristina Cavallo: “Il Francavilla paga un calo fisiologico. Contro la Juve Stabia per ritornare a vincere”

L’intervento della collega Cristina Cavallo di canale 85 in diretta e in esclusiva al Pungiglione Stabiese.

Nel corso della trasmissione radiofonica di ViviRadioWeb, “Il Pungiglione Stabiese” andata in onda martedì, abbiamo avuto in collegamento Cristina Cavallo, collega di Canale 85; con lei si è parlato del match di domani pomeriggio tra la Juve Stabia e la Virtus Francavilla.

La Virtus Francavilla al pari della Juve Stabia sembra aver mollato nelle ultime giornate, che Francavilla troveremo contro la Juve Stabia?: La Virtus Francavilla purtroppo ha totalizzato due punti nelle ultime sei gare, non è certo un ottimo bottino per quella che è stata la matricola terribile di questo campionato di Lega Pro. Domenica scorsa dopo la sconfitta subita in casa contro l’Andria mister Calabro ha espresso in sala stampa che i suoi calciatori sono stanchi e i 50 punti in classifica sono il risultato di ciò che è stato fatto in questi 6 mesi. Certo, è un calo fisiologico per il tecnico biancoazzurro per cui ha ancora fiducia nei suoi, soprattutto per quanto riguarda il piazzamento in chiave play-off. In vista del match contro la Juve Stabia, rientrano De Toma e Abruzzese in difesa, mentre si perde Pastore che si è infortunato domenica scorsa e lamenta un forte stiramento. La retroguardia biancoazzurra risulta più rinforzata rispetto alla gara dell’andata, nonostante non ci sia da diverse settimane Faisca, uno dei perni della retroguardia della Virtus Francavilla, che di fatto ha ormai già concluso la sua stagione. Squalificato invece Abate, resta da capire quale sarà la scelta in avanti per il tecnico biancoazzurro, e se posizionerà Alessandro insieme a N’Zola. Il tecnico biancoazzurro è un tipo molto ermetico alla vigilia di ogni match, e lo sarà di sicuro anche per la sfida contro la Juve Stabia.

Che partita ti aspetti considerando entrambe le compagini in netto calo? Mi aspetto sicuramente una partita combattuta perché la Virtus Francavilla farà di tutto per ritornare alla vittoria davanti alle mura amiche, che di fatto manca da diverse settimane, 5 marzo per la precisione. Mi aspetto anche una Juve Stabia che dovrà sicuramente dare il meglio di se dopo questa caduta libera, iniziata proprio con il mercato di Gennaio, in maniera inaspettata a mio avviso. Tra l’altro avevo indicato proprio la squadra stabiese come una di quelle che avrebbe potuto vincere questo campionato per l’organico che aveva ad inizio campionato, completo in ogni reparto sia nella squadra titolare sia in panchina. Nel mercato di Gennaio credo, visto dalla Puglia e non da tifosa della Juve Stabia, ci sia stato qualche errore di valutazione che poi la Juve Stabia ha pagato a caro prezzo. Reputo che il Direttore Logiudice avesse lavorato benissimo fino a quel momento, poi ovviamente sono scelte societarie e non sta a me giudicare determinate situazioni.

A Francavilla c’è stato un “braccio di ferro” tra la dirigenza e il comune per la questione dello stadio, ci può dire qualcosa di più preciso?

Si, un braccio di ferro che però al momento sembra essersi appiattito. Probabilmente già è stata stanziata una cifra e lo stadio si farà da qui a breve. Tempi che a momento sono provvisori, almeno secondo il mio parere sono destinati ad allungarsi, nel senso che i lavori dovrebbero iniziare non prima di Agosto/Settembre. Di sicuro il Francavilla non giocherà il girone di andata in casa, per adesso si stanno cercando altre alternative, e già si ipotizza di giocare a Brindisi. Successivamente si valuterà poi tutto il da farsi, al momento la polemica è un pò rientrata, bisogna vedere poi se i fondi stanziati che da delibera di approvazione in bilancio da parte del consiglio comunale sono 750’000€, se basteranno per fare quei determinati lavori. Al momento non c’è chiarezza su cosa andrebbe rifatto, il nodo cruciale sicuramente è che bisogna allargare il terreno di gioco.

Per quanto riguarda la Juve Stabia, dopo un mercato importante nella sessione di gennaio con calciatori di qualità arrivati alla corte di Fontana/Carboni,che però non hanno reso secondo le aspettative cosa si può dire del mercato invernale della Virtus Francavilla? L’addio dello stabiese De Angelis ha creato qualche problema? Reputi sia stato un buon mercato, o in realtà il calo nelle ultime giornate deve essere proprio attribuito al mercato?

No, il calo non va assolutamente attribuito al mercato. Per quanto De Angelis sia sicuramente un calciatore valido la davanti, che non si discute, non viveva un grandissimo momento di forma qui a Francavilla, tanto che aveva segnato alla seconda, terza giornata, poi è rimasto a secco di gol. Stava dando un grande contributo dal punto di vista tattico alla squadra, al suo posto è stato ingaggiato John Ayina, che da gennaio fino ad oggi ha realizzato un solo gol in campionato in casa contro il Cosenza. Un calciatore in crescita per cui lì davanti non è cambiato molto in termini di qualità. Il Francavilla non si è rafforzato, ma non si è nemmeno indebolito. Il calo probabilmente fisiologico, credo sia anche fisico per una squadra che ormai sta iniziando a programmare i play-off, cercando in qualche modo di arrivare carico mentalmente e fisicamente dopo essere stata “spremuta” per 25/26 giornate.

Per quanto riguarda la prossima partita, potresti abbozzare la formazione, in particolare se ci sono indisponibili:

Mancano ormai da 4 partite De Toma e Abruzzese, entrambi in settimana hanno ripreso ad allenarsi con il gruppo. Da valutare se riusciranno eventualmente a recuperare contro la Juve Stabia, probabilmente almeno Abruzzese dovrebbe partire titolare in settimana si è allenato regolarmente, considerando che Vetrugno, colui che lo stava sostituendo, non è al meglio delle proprie condizioni fisiche avendo un problemino al ginocchio. Non ci sarà Pastore che aveva rimediato un problema nell’ultima partita, è rimasto fermo per tutta la settimana e difficilmente riuscirà a recuperare. Sarà sostituito o da Gallú o Da Turi, dipende anche dalla scelta tattica.

La Virtus potrebbe aggiungere un centrocampista, uno tra Finazzi o Biason e spostare Alessandro, che solitamente gioca in mediana, in attacco considerando anche che nasce come attaccante. Difficilmente in questo periodo avendo solo due attaccanti a disposizione, non credo che andranno in campo in contemporanea.

In questi anni la Virtus Francavilla ha ben programmato il suo futuro, club che dalle serie inferiori giunge in Lega Pro e quest’anno punta ai play-off per accedere in Serie B. La società si sta muovendo in netto anticipo chiedendo di fatto al comune di adeguare lo stadio per l’anno venturo. In vista di questa programmazione, cosa ne pensi di questa cessione di N’Zola a Gennaio alla Fiorentina, perdendolo cosi a fine campionato? Innanzitutto parto dal presupposto che su questa vicenda non c’è stata chiarezza da parte di noi giornalisti. N’Zola ufficialmente è un calciatore della Virtus Francavilla, non c’è nessun accordo ufficiale, ma solo un accordo non scritto su cifre rese note dai quotidiani. Da parte della società non è stato mai comunicato che c’è stata questa cessione, addirittura si era parlato che N’Zola potesse passare alla Fiorentina per poi farlo girare in prestito al Parma in questi ultimi sei mesi. Si tratta di una trattativa avviata, se ne riparlerà a giugno dopo i play-off, chiaramente la Fiorentina sarà privilegiata rispetto ad altri club, ma di sicuro ad oggi non c’è nessun accordo scritto.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più