Quantcast

LE Pagelle di Salvatore Sorrentino
juvestabia - news

Casertana- Juve Stabia, le pagelle delle vespe

Caserta– Una Juve Stabia stoica batte 0-2 la Casertana al Pinto e supera il turno in Coppa Italia. Di El Ouazni e Paponi le reti che hanno regalato il passaggio del turno alle vespe. Queste le pagelle dei gialloblu:

VENDITTI 7: Ottimo l’esordio stabiese per il portiere di proprietà dell’Ascoli. Quasi sempre sicuro nelle uscite. Provvidenziale al 92′ su una botta da fuori di D’Angelo e al 118′ su tiro di Castaldo.

SCHIAVI 6.5: Il terzino scuola Napoli è un motorino instancabile. Nel primo tempo si gioca quasi solo sulla sua fascia, serve un cross al bacio per Sinani. Buona prova anche in copertura.

VICENTE 6: E’ adattato al ruolo di difensore centrale ma disputa una gara tutto sommato sufficiente.

DUMANCIC 6.5: Il croato tiene a bada Chiacchio prima e Castaldo poi. Potrà essere molto utile anche in campionato.

FERRAZZO 6: Partita senza lode ne infamia per lui. Non ha i 90′ minuti nelle gambe e, infatti, soffre i crampi nella ripresa ed è costretto ad uscire.

CASTELLANO 6: Si limita al compitino e non sbaglia. Il giovane centrocampista dell’Ascoli supera la prima prova da titolare.

LIONETTI 6: Stesso discorso fatto per Castellano. Nella prima frazione, i due, soffrono le incursioni dei falchetti ma, a lungo andare, escono fuori e portano a casa la sufficienza.

STALLONE 6: Si vede poco in fase offensiva, da una mano in ripiegamento. (MEZAVILLA 6.5: Entra nel momento in cui le vespe calano e da una grossa mano a tenere in piedi la baracca)

AKTAOU 6: Schierato nel ruolo inedito di esterno d’attacco, prova a saltare spesso l’uomo ma i risultati sono alterni, anche a causa della poca benzina a sua disposizione. Crescerà. (MASTALLI 6: Non una grande prova la sua ma riesce comunque ad essere sufficiente.)

BRUNO EL OUAZNI 7: Ha il grande merito di sbloccare una gara difficile trovando il jolly con un bolide dall’interno dell’area di rigore.

CALO’ 6.5: Entra lui e la musica cambia. Regista dal piede sopraffino, la sua titolarità è praticamente fondamentale.

PAPONI 6.5: Al 119′ ha la forza di provare uno sprint solitario e di chiudere il match con un preciso diagonale.

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Salvatore Sorrentino

Diplomato al liceo scientifico Francesco Severi di Castellammare. Studente di Giurisprudenza presso la Facoltà Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista da marzo 2017. Amante del calcio nazionale e internazionale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania