Quantcast

Vespa Rosa Juve Stabia Casertana
juvestabia - la vespa rosa

Iolanda Vanacore ci parla del derby Juve Stabia – Casertana

La protagonista di questa settimana di Vespa ROSA non è solo una nostra assidua lettrice di Vespa Rosa e grande tifosa della Juve Stabia, ma anche una delle partecipanti del primo CONCORSO ViViCentro “La Vespa Rosa” dedicato alle tifose della Juve Stabia.

A chi non conosce Iolanda Vanacore possiamo rivelare che è una tifosa particolare perchè insieme a suo merito,  ha trasmesso la passione per la Juve Stabia anche ai suoi figli Chiara, sempre presente in curva Sud, lato Distinti, e a suo figlio.

Iolanda non si perde una partita casalinga della Juve Stabia e segue le gare dalla tribuna coperta. Come tutti i tifosi ammira il tifo che riesce a “produrre” la Curva Sud e proprio nell’ultima partita con la Casertana è rimasta stupita dalla coreografia organizzata dai tifosi.

Venendo al suo giudizio della partita Juve Stabia – Casertana, che ha visto il pareggio delle Vespe nei minuti finali della gara, lei si esprime in questo modo:

“La partita della Juve Stabia contro la Casertana è stata una partita tosta, molto fisica, però avvincente fino alla fine. In campo c’erano alcuni ex come Castaldo, Zito e Russo, che hanno fatto aumentare ancora di più l’interesse verso il derby.
Il Menti presentava una bella cornice di pubblico, con una cospicua presenza anche dei tifosi rossoblu.
I falchetti hanno iniziato bene la partita, tenendo in mano le redini del centrocampo, imbrigliando il nostro Carlini con una doppia marcatura.
Gli ospiti facevano un pressing costante sui portatori di palla, e gli Stabiesi soffrivano a centrocampo giocando spesso con palle lunghe e di rimessa.
Sulla fascia sinistra Canotto ha fatto delle buone azioni, ma ha fallito un gol clamoroso su una bella palla servitagli da Paponi dalla destra.
Melara, dall’altro lato, invece non riusciva ad incidere bene, venendo spesso anticipato dal suo avversario.
Al 29° Castaldo su azione fa gol su un tiro che è rimpallato davanti alla porta scavalcando Branduani, finendo in rete.
Casertana in vantaggio, con l’ex Castaldo che va ad esultare sotto la curva dei loro sostenitori.
La Juve Stabia cerca di riorganizzarsi senza peraltro impensierire la porta avversaria, anche perché i difensori rossoblu usano spesso le maniere forti per fermare le azioni.
Così finisce il primo tempo con la Casertana in vantaggio.
Il secondo tempo i gialloblu si presentavano in campo senza effettuare sostituzioni.
Il gioco comunque diventa più spezzettato per i continui falli, la partita diventa nervosa con ammonizioni ed espulsioni da una parte e dall’altra.
Per primo viene espulso il Dirigente casertano ed ex arbitro Russo.
Poi iniziano le sostituzioni, e con l’ingresso di Elia al posto di Melara e di Vicente al posto di Carlini, le vespe hanno una spinta in più, perché il giovane talento di scuola atalantina, è una spina nel fianco sulla sinistra e il brasiliano mette ordine a centrocampo.
Su un’incursione di Canotto, il difensore Pinna lo atterra al limite dell’aria di rigore e viene espulso per doppia ammonizione.
Comincia la bagarre tra i giocatori in campo e tra le panchine, con l’arbitro che cerca di mettere ordine distribuendo cartellini gialli e rossi.
Al 90°su punizione di Calò da 25 metri sulla sinistra, arriva il gol della Juve Stabia!
Esplode il Menti!
Nonostante i 7 minuti di recupero il risultato non cambia e la partita finisce in parità.
La Casertana si è dimostrata sicuramente una signora squadra con elementi che fanno la differenza in serie C, e Fontana a mio parere, ha preparato bene la gara.
La Juve Stabia si è trovata di nuovo a recuperare lo svantaggio , come contro il Monopoli, dimostrando che è una squadra caparbia, che non demorde, che ha grinta e personalità.
Oggi il 4-3-3 di Caserta non ha funzionato bene come al solito, ma la squadra ha ampi margini di miglioramento e se si vuole avere un posto di prestigio tra le protagoniste del campionato, deve sapere che quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare!
I migliori in campo per me sono stati Calò, che ha segnato un altro gol decisivo, Elia che col suo ingresso ha portato scompiglio nella difesa dei falchetti, e Mastalli che ci mette sempre il cuore l’impegno.
Auguro di cuore uno splendido campionato alla Juve Stabia, con la speranza di vivere un altro sogno!
Sempre forza ragazzi, portate in alto il nome di Castellammare!!!”

A cura di Patrizia Esposito

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania