Quantcast

Banner Gori
La Bastonatura di ViViCentro Juve Stabia
Juve Stabia - Approfondimenti

La Bastonatura di ViViCentro.it. A.A.A. cercasi Juve Stabia di tre mesi fa

La Bastonatura di ViViCentro.it. A.A.A. cercasi Juve Stabia di tre mesi fa. Che fine ha fatto la squadra che tre mesi fa incuteva timore anche alle prime della classe?

La Bastonatura di ViViCentro.it. A.A.A. cercasi Juve Stabia di tre mesi fa

 

Dove è finita la Juve Stabia sbarazzina e impertinente che non più tardi di tre mesi fa incuteva timore a tutte le squadre di Serie B? E’ purtroppo questo l’interrogativo che da venerdì sera, dopo l’inaspettata sconfitta col Livorno, tutti i tifosi si pongono a Castellammare. E la Bastonatura di ViViCentro.it questa settimana è tutta dedicata ad una squadra che non più tardi di tre mesi fa batteva Crotone e Spezia (a porte chiuse e senza quattro titolari squalificati) e che oggi si fa impallinare senza pietà da un Livorno, ultimo della classe che addirittura tra andata e ritorno sottrae 6 punti alla Juve Stabia e anche con pieno merito.

La Juve Stabia oggi è una squadra che sembra avere smarrito tutte le sue certezze. E con un pericoloso dèja-vu sembra aver assunto le sembianze di nuovo di quella squadra che ad inizio campionato si faceva travolgere da tutto e tutti inanellando nelle prime sei giornate di campionato ben cinque sconfitte.

Il dato più preoccupante della Juve Stabia del post lockdown è sicuramente rappresentato dai sei gol subiti in sole due gare contro Pescara e Livorno. Le Vespe, dopo la gara col Livorno, con 49 gol al passivo da inizio torneo tornano ad essere la penultima difesa del campionato di Serie B alla pari del Livorno. Solo il Trapani (peggiore difesa) con 52 gol al passivo ha subito più della Juve Stabia.

Numeri impietosi che sicuramente non si conciliano con una squadra che si deve salvare in Serie B. Ma soprattutto una squadra quella stabiese che sembra proprio avere smarrito sia la cattiveria agonistica di qualche mese fa, sia la condizione fisica. Oggi si corre, e la gara col Livorno lo dimostra, ma si corre a vuoto e male mentre le altre squadre segnano caterve di gol alle Vespe.

E ora con il calendario che si fa sempre più in salita con due derby da brividi in trasferta a Benevento e Salerno, è ora che la squadra ritorni a giocare con intensità, ritmo e concentrazione alta e che mister Caserta rappresenti di nuovo il valore aggiunto del suo collettivo con scelte tattiche indovinate. Se non si vuole che la salvezza diventi una chimera ad otto giornate dalla fine che si preannunciano incandescenti.

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Natale Giusti

Natale Giusti

Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

WhatsApp chat