Quantcast
Banner Gori
Bastonatura Juve Stabia Palermo Calcio Serie C (86)
Juve Stabia - Approfondimenti

La Bastonatura di ViViCentro.it – Fermate gli orrori arbitrali in Lega Pro!

La Bastonatura di ViViCentro.it – Fermate gli orrori arbitrali in Lega Pro! Ancora arbitri al proscenio per le loro nefandezze: è il caso di Carella di Bari anche recidivo

La Bastonatura di ViViCentro.it – Fermate gli orrori arbitrali in Lega Pro!

 

La nostra “Bastonatura” questa settimana non può non andare di diritto agli orrori perpetrati dal sig. Carella di Bari nel turno infrasettimanale di giovedì scorso che vedeva opposta la Juve Stabia al Palermo. Sviste così madornali che staremmo quasi a parlare di malafede arbitrale se non fosse per il fatto di credere sempre e fino in fondo alla buona fede arbitrale.

Accade tutto nel secondo tempo di Juve Stabia-Palermo. Carella non vede e sorvola su due falli di mani dei difensori del Palermo nettissimi ed evidentissimi anche ad occhio nudo dalla tribuna e probabilmente anche da chi assisteva alla partita dai palazzi prospicienti il “Romeo Menti”. Errori che appaiono quantomeno strani poiché si tratta di un quinto anno per lui in Lega Pro e quindi ciò significa che l’anno prossimo questo arbitro ce lo potremmo ritrovare anche ad arbitrare gare di cartello nella serie cadetta.

Ma Carella non è nuovo a queste nefandezze. Già nel corso di questo campionato qualche settimana fa non aveva concesso un rigore evidentissimo al Catanzaro nella gara di campionato Casertana-Catanzaro.

E il fischietto barese aveva lasciato il segno in Lega Pro anche nella scorsa stagione. A novembre del 2019 Carella era stato punito dai vertici arbitrali per la nefasta direzione di gara della partita Reggio Audace-Sambenedettese. In quella gara il fischietto barese aveva convalidato a tempo scaduto un gol irregolare in fuorigioco e con carica sul portiere dell’attaccante reggiano, Scappini. In quel caso Carella aveva subito tre turni di stop per un errore vistosissimo che aveva in pratica falsato la gara come è accaduto anche al “Menti” giovedì scorso.

Alla luce dei diversi episodi negativi che hanno contraddistinto la carriera di questo arbitro, ci si chiede quindi perchè venga ancora lasciato libero di far danni un pò ovunque come avvenuto anche a Castellammare ma soprattutto perchè la meritocrazia sia un qualcosa di poco conosciuto anche in seno all’AIA e lo sia ancora di meno nella mente del designatore arbitrale di Lega Pro, Antonio Damato, non certo immune anche lui da diverse topiche nel periodo un cui arbitrava in Serie A. E così all’insegna del “al peggio non c’è mai limite” si attende il prossimo arbitraggio nefasto in Lega Pro. Sotto a chi tocca…..

 

a cura di Natale Giusti

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Natale Giusti

Natale Giusti

Laureato in Economia e Commercio e giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2017. Redattore di Napolisoccer.NET dal 2015 al 2019 e conduttore a Radio No Frontiere dal 2017 al 2019 del programma sportivo "Sotto Porta Show". Passato da maggio 2019 alla redazione di Vivicentro.it. Uno smisurato amore per il calcio in generale ma soprattutto due grandi passioni: la Juve Stabia, e il giornalismo.... Così grandi per me, che diventa sempre più difficile tenerle nettamente separate…

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più