Quantcast

Juve Stabia - Approfondimenti

Juve Stabia, verso il Rieti: dal Re Scorpione al Faraone

Mancano sei partite al termine della stagione. Per i tifosi della Juve Stabia il campionato sembra non finire mai, con la distanza tra le Vespe e le inseguitrici che si allunga ed accorcia come fosse un elastico. Crocevia importante della volata finale del campionato, sarà il match che vedrà la Juve Stabia ospitare il Rieti.

Il monday night segnerà il ritorno al Menti di Ezio Capuano, in passato autentico capopopolo ed allenatore delle Vespe. I gialloblu dovranno però fare a meno del proprio Re Scorpione, Daniele Paponi. Per il 10 stabiese fatale è stata l’ammonizione rimediata a Catania, che gli costerà il riposo forzato col Rieti. Con l’assenza del Re Scorpione le porte dell’attacco gialloble potrebbero spalancarsi per il Faraone, sempre in tema antico Egitto, Bruno El Ouazni.

Quella di lunedì porrebbe essere, per l’attaccante, il culmine di un periodo positivo, anche se condito da un minutaggio non elevatissimo. Porta infatti la firma di Bruno la prestazione più rumorosa del 2019 della Juve Stabia, lo 0-4 rifilato a gennaio alla Viterbese con doppietta dell’italomarocchino.

Un 2019 in cui El Ouazni ha mostrato subito di avere le idee chiarissime, con le vacanze di fine 2018 trascorse a ritmi alti di allenamento, anche in solitaria, per farsi trovare pronto. Dopo il match di Viterbo, altri spezzoni di gara di spessore per il 9, con tanto di gol del ribaltone sfiorato con la Cavese e prestazione gagliarda nel finale con la Reggina. Una stagione, la prima tra i professionisti, positiva per El Ouazni, condita da sei reti in campionato più una in Coppa Italia costata l’eliminazione alla Casertana; campionato soddisfacente, atteso alla svolta definitiva proprio nel momento clou della stagione, nei match decisivi. A rendere ancor più dolce il nuovo anno dell’attaccante, il riconoscimento per quanto fatto lo scorso campionato con l’Ercolanese.

Del resto, proprio una delle reti più pesanti della marcia dei ragazzi di Caserta, porta il marchio del Faraone: il gol con cui El Ouazni ristabilì al Provinciale di Trapani la parità, prima del micidiale blitz finale di Mezavilla.

Il Rieti nel mirino, le luci del Menti ad illuminare il Faraone stabiese: El Ouazni scalda i motori.

Raffaele Izzo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania