Quantcast

Banner Gori
juve stabia curva sud tifosi
Juve Stabia - Approfondimenti

Juve Stabia, stile ed educazione non sono per tutti

A Crotone è andata in scena una serata davvero brutta per la Juve Stabia ed i suoi tifosi. La prestazione della squadra ha risentito del punteggio pesante rimediato con l’Ascoli, con la conseguente vittoria meritata degli uomini di Stroppa.

A rendere ancor più amara la trasferta crotonese il comportamento della tifoseria di casa, già prima dell’inizio della gara non tenera con i supporter della Juve Stabia arrivati da Castellammare. Giusto così, perché tra tifosi lo sfottò è normale, peccato però che i tifosi del Crotone abbiano affiancato alle schermaglie di rito i noti ed ormai stantii cori offensivi di matrice razzista e territoriale.

Un gesto eclatante quanto maleducato, paradossale perché tra l’altro arrivato da una tifoseria ancor più meridionale di quella stabiese. Un gesto che conferma come dietro questi cori non ci sia una ideologia politico/territoriale ovviamente da condannare, quanto pura e semplice ignoranza.

Che i beceri cori siano stati evidenti, lo certifica il provvedimento del Giudice Sportivo, cui evidentemente i delegati della Lega presenti allo Scida hanno segnalato l’accaduto. Per il Crotone è arrivata la multa da ben 5000,00 euro “per avere suoi sostenitori, al 33° del primo tempo, intonato cori insultanti di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria“.

Una condotta che non fa che confermare come lo stile e l’educazione dei tifosi della Juve Stabia sia cosa rara nell’attuale scenario calcistico. Solo pochi giorni, infatti, la Curva Sud ha fatto parlare egregiamente di sé anche in trasferta. Al Curi di Perugia i tifosi stabiesi, durante al match, hanno esposto e dedicato uno striscione a Skrondo, storico tifoso del Grifone scomparso anni fa.

Una dedica spontanea e bellissima, quella degli esponenti della Curva Sud, emblema dell’amicizia che lega la tifoseria stabiese a quella perugina, e apprezzata dal pubblico umbro. La vista dello striscione per Skrondo è stata infatti accolta dagli applausi di tutto il Renato Curi, che ha poi inneggiato al suo tifoso scomparso insieme ai supporter stabiesi.

Stile ed educazione, valori tipicamente stabiesi che difficilmente si rinvengono altrove. Se i colori gialloblu in campo stanno spesso uscendo sconfitti, sperando in una svolta col Cittadella, sugli spalti le Vespe non hanno rivali.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più