Quantcast

Juve Stabia Casertana Serie C Lega Pro Calcio Castellammare (41)
Juve Stabia - Approfondimenti

Juve Stabia, come da consuetudine…

La consuetudine, dal punto di vista normativo, costituisce una fonte del diritto che nasce da un comportamento costante ed uniforme tale da convincere la collettività della doverosità o obbligatorietà di quel comportamento.

Senza scomodare ulteriormente nozioni giuridiche, possiamo dire che consuetudine del campionato della Juve Stabia, e quasi di ogni singola partita delle Vespe, sono gli episodi arbitrali dubbi che incidono sul risultato finale.

Sarebbe inutile guardare alle partite passate, in cui gli errori dei direttori di gara sono stati lampanti, quindi giusto segnalare quanto accaduto al De Simone di Siracusa. Due gli episodi che generano non le lamentele, quanto la perplessità della Juve Stabia, uno per tempo.

Il primo al 39esimo della prima frazione di gioco, con le Vespe che battono una punizione da posizione angolata. Cross al centro di Lisi, in piena area di rigore, con palla ribattuta dalla difesa aretusea. Nella concitata mischia Tomei respinge il pallone; nel seguente batti e ribatti appare abbastanza palese il tocco con la mano di un difensore siracusano. L’arbitro lascia però correre tra le lamentele dei gialloblù.

Replica, con dinamica diversa, ad inizio della ripresa. Questa volta è direttamente Lisi il protagonista. L’esterno romano è lanciato nell’area del Siracusa ma viene fermato in scivolata da Daffara, che allunga la palla verso Tomei. Nell’intervento difensivo, Lisi però viene travolto: chiaro il danno procurato al 23 stabiese ma nessuna sanzione da parte della terna arbitrale.

Due episodi che, in una gara così bloccata, se interpretati in un certo modo certamente sarebbero stati decisivi.

Meglio, a questo punto, concentrarsi sul bellissimo spettacolo offerto dalle tifoserie di Siracusa e Juve Stabia, e dal gemellaggio: consuetudine, unica piacevole, della giornata.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania