Quantcast

Ultras
Juve Stabia - Approfondimenti

Esordio senza supporters per la Juve Stabia: le motivazioni degli Ultras

Esordio senza supporters per la Juve Stabia: le motivazioni degli Ultras

Tifosi, allenatori e giocatori hanno valutato positivamente il pareggio della Juve Stabia contro la Fidelis Andria nella prima giornata di campionato. Un sudato 3-3, un punto difficile da portare a casa, sopratutto se sul piatto della bilancia pesano diversi fattori.

Innanzitutto la questione campo: la squadra pugliese  ha dimostrato “valori tecnici e individuali importanti” come ha sottolineato mister Caserta ai nostri microfoni al termine del match (clicca qui). Lo si capisce meglio se si aggiunge anche il caso uomo in meno: già dal 18′ del secondo tempo, infatti, sul terreno di gioco le Vespe erano in dieci, per via dell’espulsione del centrocampista napoletano Luigi Viola. Ma c’è anche un’altra faccenda, quella che ha inciso a livello emozionale: la mancanza dei supporters stabiesi allo Stadio Degli Ulivi.

Una decisione ragionata quella presa dagli Ultras gialloble e comunicata sulla propria pagina Facebook alla vigilia dell’incontro: “Oggigiorno con l’introduzione delle nuove normative che prevedono l’abolizione del Voucher, alcuni membri della Curva Sud non hanno potuto procedere all’acquisto del tagliando per la trasferta di Andria. Di conseguenza, a malincuore, noi ULTRAS STABIESI decidiamo di non partecipare alle trasferte della nostra amata JUVE STABIA fino a quando non sarà abolita la maledetta tessera”.

Che il mondo Ultras sia avverso alla Tessera del Tifoso non è una novità, ma la Sud aveva ripreso a viaggiare e supportare “il magico Stabia” in trasferta sotto la responsabilità della società, grazie al programma Voucher: “Il programma è stato aderito da noi tutti dal momento in cui non cita alcuna parte riguardante l’ARTICOLO 9, vero e proprio nemico del nostro movimento” – si legge sul comunicato – “Così facendo anche chi aveva scontato la diffida da pochi mesi, ha avuto la possibilità di tornare a viaggiare”. Cosa non più possibile con le nuove normative, per cui la famiglia Ultras ha deciso di non girare più lo Stivale e continuare “la lotta all’articolo 9 e a tutto ciò che reprime l’ideale Ultras”.

L’assenza del 12esimo uomo ad Andria si è sentita, forse di più dell’11esimo. Una trentina di persone nel settore ospiti, sparpagliate e in silenzio. È mancata la carica emotiva che scaturisce dai tifosi della Sud.

Sappiamo cos’è la trasferta per chi è fedele a dei colori: vicinanza, supporto, una dichiarazione d’amore per la propria squadra. Dunque “a malincuore” la Sud si é organizzata diversamente per sostenere le Vespe e, allo stesso tempo, portare avanti la sua battaglia, allestendo un maxi schermo nei pressi del Romeo Menti dove è stato possibile seguire la partita con tanto di cori e il solito vigore che caratterizza gli Ultras Stabiesi (per vedere il video clicca qui).

A cura di Luisa Di Capua

 

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Luisa Di Capua

Nata il 7 febbraio a Castellammare di Stabia.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania