Quantcast

Banner Gori
L'esultanza di Ripa
Juve Stabia - Approfondimenti

APPROFONDIMENTO – Juve Stabia, da Spider a Venom: Ripa cambia costume…

Dopo Piero Braglia il destino mette subito contro la Juve Stabia un altro ex di rilievo. Francesco Ripa, che per tre anni è stato il cannoniere principe delle Vespe, sabato tornerà al Menti con il suo Catania. Proprio nel momento di maggiore difficoltà offensiva, con un reparto avanzato “spuntato” dai guai fisici di Paponi e Simeri, le Vespe si troveranno di fronte chi ha gonfiato spesso le reti del Menti.

Una storia bella, colma di sentimento, quella tra l’attaccante di Battipaglia e la Juve Stabia, terminata la scorsa estate tra rabbia, equivoci e disaccordi. Ripa è stato il colpo a sensazione messo a segno da una Juve Stabia appena retrocessa in Serie C, il calciatore da cui ripartire per tentare subito la scalata alla B. Dopo anni di corteggiamenti senza esito, si era consumato il matrimonio gialloblù.

Quelli vissute insieme da Ripa e le Vespe sono state stagioni coinvolgenti, in un senso e nell’altro. La prima e l’ultima macchiate dai dissapori con Pancaro e Fontana, ma ugualmente scandite dai gol, 25 complessivi. La seconda stagione, invece, la più sofferta, con solo tre presenze ed una rete all’attivo; misero bottino causato dal grave infortunio patito da Ripa. Proprio in quel lungo anno tutta la Juve Stabia fece sentire la propria vicinanza a Spider, bravo poi a riprendersi gol, posto da titolare e ruolo da trascinatore con la tripletta alla Vibonese.

La favola tra alti e bassi di Ripa e la Juve Stabia poteva avere il più classico dei lieto fine, ma l’assurdo annullamento del gol di Spider nella gara playoff con la Reggiana ha cancellato l’atteso “e vissero tutti felici e contenti”. Un’estate di offerte, rifiuti, tentennamenti, ripensamenti non ha aiutato ad attenuare il dispiacere di un addio che poteva essere evitato.

Ora Ripa è un avversario; se negli anni scorsi per i tifosi gialloblù era Spider, ora magari agli occhi dei sostenitori stabiesi non compare più il costume rosso e blu del super eroe ma quello nero di Venom, alter ego nonchè nemesi dell’Uomo Ragno.

Osservato speciale, da Capitan Morero e compagni, e dai tifosi, sabato sarà comunque un super eroe, a prescindere dal costume che porterà.

Raffaele Izzo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania