juvestabia - il pungiglione

ESCLUSIVA – Juve Sabia. Roberto Amodio: A Catania con serenità…sono gare che fanno crescere

Roberto Amodio

Tra pochissimo, alle 20.45, la Juve Stabia affronterà al Massimino il Catania di Lucarelli. Roberto Amodio, ex Capitano delle Vespe, ha presentato la sfida che attende i gialloblù ai microfoni de “Il Pungiglione Stabiese”

Questa l’analisi di Amodio:

La gara che tra poco attende la Juve Stabia è certamente difficile. Si giocherà in uno stadio importante, pieno di tifosi e contro una squadra che punta alla promozione. Il nostro è un organico giovane, ma dico ai nostri ragazzi che per diventare calciatori importanti si passa per partite come quella di stasera.

Siamo partiti con tante difficoltà ma poi la Juve Stabia è cresciuta e si sta togliendo le sue soddisfazioni. Non dimentichiamo che Castellammare è una piazza non semplice, che mette pressione, e che può fare male se non si hanno le spalle larghe. Stesso discorso per Caserta, che sta dimostrando tanto anche come tecnico.

Rispetto al 2011 il cammino è diverso; certo la speranza è che l’epilogo possa essere lo stesso ma al momento la situazione è differente. Ricordo che in quella stagione la Juve Stabia era seguita da un numero decisamente superiore di tifosi, sia in casa che in trasferta, e che le ultime gare di campionato furono caratterizzate veramente da tanto trasporto della città. Mi auguro che ora, andando verso il finale di stagione ed i playoff, il pubblico di Castellammare possa dare il giusto apporto alla squadra.

I ragazzi devono vivere la gara di stasera con la massima serenità, perché hanno fatto di tutto per preparala bene. Sono partite complicate ma anche esaltanti, belle da giocare. Già all’andata la squadra ha mostrato qualità, perdendo a tempo scaduto su un episodio molto dubbio.

Bisognerà stare attenti a non lasciare spazio al Catania, che presumibilmente farà la partita. I rossazzurri hanno elementi in grado di fare la differenza in ogni istante, quindi servirà massima attenzione in difesa e capacità di sfruttare gli spazi che lascerà il Catania.

Riproduzione Riservata

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania