Quantcast

Banner Gori
Juve Stabia juvestabia - news

Giovanni Mavilio: “Monopoli, con Zanin difesa più forte. Occhio all’ex Gatto”.

Le parole di Giovanni Mavilio al Pungiglione Stabiese

Nel corso della trasmissione radiofonica di ViviRadioWeb, “Il Pungiglione Stabiese”, abbiamo avuto in collegamento Giovanni Mavilio collega di Monopoli Live; con lui si è parlato del match di domenica sera tra Monopoli e Juve Stabia.

Ecco le sue dichiarazioni.

Il Monopoli è reduce della vittoria a Caserta grazie ad un gol dell’ex Gatto, tre punti importanti in ottica salvezza: l’ obiettivo del Monopoli resta sicuramente quello di bissare la salvezza dello scorso anno, evitando magari qualche patema d’animo, centrando la salvezza con qualche giornata d’anticipo e soprattutto cercando valorizzare i tanti giovani promettenti in rosa. La vittoria di domenica al “Pinto” ha contribuito sicuramente a far aumentare l’autostima del gruppo. La rosa è totalmente rinnovata per almeno otto undicesimi, e pertanto aver ritrovato un successo inatteso su un campo ostico, sicuramente rappresenta un buon viatico per il prosieguo del campionato.

La Juve Stabia incontrerà un Monopoli con rinnovate ambizioni visto che l’anno scorso al timone c’era Tangorra, adesso troviamo Zanin alla guida tecnica: Sicuramente ci sono differenze tra i due, l’anno scorso il Monopoli ebbe difficoltà iniziali in termini di amalgama, ripescato da un campionato di serie D, tanti calciatori non avevano mai disputato la Lega Pro, ad eccezione di 3-4 elementi. Il tema tattico era impostato sul sacrificio corale basato sui lanci lunghi cercando di servire le due punte. Quest’anno il tecnico Zanin ha trovato certamente un centrocampo fornito di maggiore qualità, con alcuni calciatori desiderosi di mettersi in mostra. Poche novità invece in difesa, sono rimasti i titolarissimi Bacchetti, Ferrara e Pinto; c’è un maggior possesso palla, maggior attenzione alla fase difensiva soprattutto in fase di non possesso. È una squadra che tende a giocare più la palla, sono cambiati i dettami tattici di Tangorra ed in particolare è cambiato anche l’attacco e di conseguenza la davanti le punte sono ancora alla ricerca di un assetto stabile, con Gatto che ha segnato il suo secondo gol in campionato.

Un giudizio sui nuovi arrivati: Tanti volti nuovi, intersaanti i due greci; entrambi ex nazionali Under 19. Sounas è una mezz’ala che ha già disputato una partita per intero contro il Lecce all’esordio disimpegnandosi abbastanza bene, è un buon centrocampista di movimento. L’altro greco Mouzakitis è un’ala destra e mister Zanin lo vorrebbe impiegare più come centrocampista. Punta l’uomo e si propone spesso in fase offensiva, ne da conferma il gol siglato contro il Lecce. Forbes invece è un portoghese che ha giocato nella serie A cipriota dotato di grande corsa; adesso purtroppo si è infortunato, ha un problema muscolare che lo costringerà a saltare qualche partita. Il Monopoli ha inoltre acquistato Mavretic, un’ 97 dalla serie A slovena, società che ha fatto un investimento per il futuro, sebbene non ha ancora giocato e quindi non possiamo ancora giudicarlo. Stesso dicasi per l’uruguagio Nicolini, si stanno ancora espletando tutte le formalità burocratiche per completare il suo tesseramento, calciatore che l’anno scorso ha militato in un team albanese. È ancora un’incognita perché ancora non lo si è visto giocare, un calciatore che in base al suo curriculum dovrebbe dare quel tasso tecnico in più a centrocampo, ha 27 anni, nel pieno della sua maturità e ha giocato in piazze importanti come il Penarol e di sicuro giocando derby contro stadi infuocati farà della grinta, oltre che qualità tecniche la sua prerogativa. Domenica difficilmente lo si vedrà in campo, poi avremo modo di vederlo durante il corso della stagione.

L’ex Gatto, a Castellammare dopo un buon avvio di stagione non trovò spazio, adesso a Monopoli pare abbia ritrovato nuova linfa: La carriera di un calciatore è strana, sono situazioni che possono capitare. Io da tifoso e cittadino di Monopoli, mi auguro che non ripeta la stessa annata vissuta a Castellammare. Posso dire da quello che ho visto che è venuto a Monopoli con tanta voglia di far bene, e che si è ben messo in mostra sia nel precampionato e soprattutto durante l’inizio promettente nelle prime partite di campionato. È giovane, può ancora crescere e speriamo che continui così, è un attaccante che fa parte del pacchetto offensivo del Monopoli, i presupposti ci sono e ha attirato verso di se un mix di aspettative nei confronti della tifoseria.

Il modulo che adotterà Zanin e in particolare se ci saranno novità di formazione: Zanin ha provato nel corso del precampionato il 4-4-2 con un rombo di centrocampo. Tra le possibilità potrebbe optare per un 3-4-1-2 con l’impiego di Nicolini, un trequartista che arretra anche in difesa. Il Monopoli ha in rosa tanti difensori centrali adattabili vedi Bacchetti, Ferrara, De Vito e Esposito. Dipende dalle scelte del tecnico, sicuramente sta mettendo in mostra tanti giovani; Simone Ricucci in particolare, un ragazzo classe ’96. L’anno scorso ha saltato tutto il campionato e quest’anno si è presentato voglioso ai nastri di partenza; può giocare sia da mezz’ala e soprattutto da esterno destro, potrebbe essere lui la vera rivelazione del campionato. Di sicuro Zanin predilige un possesso palla prolungato e una fase difensiva dove partecipa tutto il colettivo, ed infatti in quel di Caserta ha consentito di portare a casa l’intera posta in palio senza subire reti. Ci sono tutte le premesse per riuscire a disputare un campionato tranquillo.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Armando Mandara

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più