Quantcast
Banner Gori
juvestabia - editoriale

Juve Stabia, da Pavoletti a Liviero: il granata porta ‘male’ ma il finale è di successo…

Corsi e ricorsi storici…

Sono state otto le gare, in campionato, coppa Italia e amichevoli, tra Livorno e Juve Stabia: 6 in campionato, uno in amichevole e l’ultimo in coppa. Sono 5 i successi amaranto, 2 pareggi e 1 successo per le Vespe. Ma forse non tutti ricorderanno che, dal punto di vista fisico, questo match porta anche ad infortuni non di poco conto.

Leonardo Pavoletti, per esempio, è uno di questi, quando nel campionato 2010-2011 arrivò alla corte di Piero Braglia che lo volle dopo il buon campionato disputato a Pavia; l’esperienza in gialloblu fu fortemente condizionata da un brutto infortunio che subì nella fase di preparazione estiva durante proprio l’amichevole con i granata. Un infortunio che lo condizionò, che lo limitò nel correre della stagione, nell’anno che doveva essere per lui della consacrazione, del salto di qualità in quanto acquistato proprio per ricoprire il ruolo di punta titolare dello scacchiere di Braglia. Il suo problema fisico fece si che le Vespe tornassero sul mercato, dando fiducia a colui che poi ne diventò simbolo, Giorgio Corona. Pavoletti patì tanto quel problema, tant’è che durante la stagione, spesso, dopo il suo ritorno in campo, tornò fuori il suo nome per una maglia da titolare, ma Braglia non lo riteneva pronto e durante una conferenza stampa svelò anche un retroscena su un suo rifiuto nell’entrare in campo perchè non si sentiva pronto. Oggi Pavoletti è un calciatore affermato e bomber del Genoa, dopo aver raggiunto la massima serie, oltre ad essere anche nel giro della Nazionale maggiore. Un rammarico, però, c’è, a Castellammare l’ha lasciato.

Ma tornando agli infortuni subiti contro il Livorno, ora è toccato a Matteo Liviero, il quale ha già subito l’intervento chirurgico per accorciare i tempi di recupero che dovrebbero comunque essere di 50 giorni. La grinta e la voglia di arrivare dell’esterno di Castelfranco Veneto sicuramente lo farà tornare più forte e grintoso di prima, non c’è alcun dubbio e gli episodi che furono di Pavoletti non si ripeteranno. Ma occhio al granata che porta male…

Una nota, però, va fatta: l’infortunio di Pavoletti e quella stagione fecero si che la Juve Stabia centrasse a fine stagione la storica promozione in B. Magari…corsi e ricorsi storici…

a cura di Ciro Novellino

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di alfredopedulla.com ed è attualmente giornalista di CalcioNapoli24, caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web. Nella redazione di Radio Marte per il programma 'Chiamate Napoli 081'.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più