Quantcast
Banner Gori
Juve Stabia Virtus Francavilla Calcio Serie C (78)
juvestabia - editoriale

Juve Stabia, con lo spirito di un lupo – EDITORIALE

Il pareggio di Avellino permette alla Juve Stabia di preparare con serenità il derby di giovedì sera del Menti contro la Cavese, nel quale cercare la vittoria.

La Juve Stabia supera a pieni voti l’esame Avellino del professor Braglia, amato quanto temuto dai tifosi stabiesi, per i suoi trascorsi gialloblu e per la sua enorme esperienza. La squadra di Padalino conquista il primo pareggio del proprio campionato dopo 90 minuti ben giocati da entrambe le compagini e che, viste le tante occasioni, avrebbero potuto sorridere agli stabiesi come agli irpini.

Come suggeriva anni fa il grande Lucio Dalla, la Juve Stabia è stata attenta al lupo, ben imbrigliando i biancoverdi e soffrendo il giusto al cospetto di una squadra che ha tutte le qualità per coltivare ambizioni di primato. Padalino ha preparato la gara, al solito, in modo impeccabile dal punto di vista tattico ma ancor più sotto l’aspetto caratteriale.

Ancora una volta il gruppo stabiese ha mostrato la personalità necessaria a giocarsela alla pari in vero e proprio big match. Probabilmente, anzi certamente, le porte chiuse hanno attutito l’atmosfera infuocata che avrebbe regnato al Partenio ma è lecito pensare che le Vespe, anche con lo stadio pieno, avrebbero condotto la gara con autorevolezza. Questa, forse, è ad oggi la grande conquista di Padalino, capace di imprimere nella sua giovane squadra le sicurezze per credere alla vittoria su ogni campo.

I progressi della Juve Stabia assumono ancor più peso alla luce del contesto che ha accompagnato l’inizio di campionato e condito dalla retrocessione, il passaggio di proprietà e la rivoluzione tecnica resasi inevitabile. Aspetti penalizzati nella preparazione di una stagione già falcidiata dalle incertezze portate dalla complessa convivenza col covid.

Viene quindi in mente l’aforisma “Se vuoi vivere in mezzo ai lupi devi agire come un lupo”. Sembra esattamente ciò che sta facendo la Juve Stabia, che nutre la sua voglia di disputare una stagione importante e di convivere con le altre big (o lupi) del campionato, agendo come un lupo: giocando quindi senza timori o incertezze (circostanza ormai quasi remota in trasferta prima dell’arrivo di Padalino) anche contro le compagini più accreditate.

Come confermato dal tecnico pugliese, le risposte positive del Partenio dovranno essere avallate dal derby di giovedì contro la Cavese. Un’altra gara da aggredire con la stessa ferocia di un lupo.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più