juvestabia - editoriale

Juve Stabia – Atanasov: da possibile meteora a titolare, la scalata del difensore bulgaro

Atanasov
Zhivko Atanasov

 Živko Atanasov: il bulgaro che si è preso la difesa della Juve Stabia

Nel calcio, come in ogni aspetto della vita, è meglio partire in sordina per crescere e stupire piuttosto che, al contrario, essere circondato da grandi aspettative poi deluse.

È quello che ha fatto Živko Atanasov, difensore bulgaro della Juve Stabia. Il calciatore è autore di una parabola in crescendo tra le fila dei gialloblù.
Atanasov arriva alle Vespe nel febbraio scorso, quando la società stabiese ha necessità di rimpinguare il reparto difensivo.
Il momento giusto per Atanasov di mostrare le sue qualità sembra arrivare con la cessione di Migliorini all’Avellino.

La partenza del colosso ex Torino lascia infatti libero il ruolo di centrale accanto a Polak. L’esordio in gialloblù per Atanasov arriva nella vittoria per 6 a 0 della Juve Stabia contro il Martina Franca. Purtroppo però un fastidioso infortunio al ginocchio impedisce al difensore bulgaro di mostrare le proprie qualità, portando Zavettieri ad affidarsi ai vari Navratil, Carillo e Romeo quali sostituti di Migliorini.
I primi mesi trascorsi alla Juve Stabia lontano dalle vere partite non sono però inutili per Atanasov che, con il prezioso aiuto di Jan Polak, affina il proprio modo di giocare adattandolo al calcio italiano.

I mesi di apprendistato alle spalle di Polak si rivelano per Atanasov fondamentali nella fase di preparazione della nuova stagione. Il mercato infatti porta via il difensore ceco, desideroso già dal gennaio scorso di lasciare la Juve Stabia, convincendo Fontana a puntare su Atanasov.
Il difensore bulgaro, figlio di Jordanka Donkova, ex atleta, specialista nei 100 metri ostacoli, oro alle olimpiadi di Seul 1988, bronzo a quelle di Barcellona 1992, scala posizioni in difesa conquistando la maglia da titolare. Favorito anche dalle lunghe trattative di mercato che portano solo dopo settimane di ritiro altri difensori alla corte di Fontana, Atanasov assimila al meglio tutti i movimenti che il nuovo allenatore vuole dai propri difensori.

Atanasov così, da possibile meteora, è diventato un punto fermo della difesa gialloblù. Senso della posizione, presenza sui calci piazzati, grinta, piedi buoni e tempismo nelle chiusure sono le armi che Atanasov mette al servizio della nuova Juve Stabia. Le prime due uscite ufficiali della stagione hanno confermato i passi avanti fatti dal difensore bulgaro, che comincia quindi il campionato in pole position per il ruolo di difensore centrale.
Amenta e Morero, colpi prestigiosi per la difesa della Juve Stabia e probabilmente titolari sulla carta, sono avvisati: c’è anche Atanasov con cui “duellare” per la conquista della maglia da titolare.

(Foto tratta dal profilo FB del Calciatore)

Raffaele Izzo

Si diffida da qualsiasi utilizzo e/o riproduzione del presente contenuto senza citazione della fonte

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale