Quantcast

Catania Juve Stabia Calcio Lega Pro Serie C
juvestabia - editoriale

EDITORIALE – Juve Stabia, parola chiave: resilienza

Per resilienza si intende la capacità di un materiale di assorbire un urto senza rompersi o, in psicologia, la capacità di un individuo di affrontare e superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà. La Juve Stabia vista ieri a Catania ha mostrato come la resilienza faccia ormai parte della sua natura. La gara di Lecce già aveva confermato come per i ragazzi di Caserta non esistano gare proibitive, ma era innegabile considerare quanto meno ostica la trasferta rossazzurra.

Ad aumentare le difficoltà, il momento non del tutto positivo delle Vespe. La sconfitta interna col Cosenza non è stata certo la preparazione migliore per affacciarsi al match di Catania, con il rischio concreto di contare in classifica un doppio zero. A ciò si è aggiunta l’assenza di Paponi, uomo chiave per il gioco e per la testa della Juve Stabia, soprattutto in trasferta.

Nonostante i tanti fattori di difficoltà, la banda terribile di Caserta è scesa in campo al Massimino con la stessa unità di uno squadrone militare in trincea, arretrando certo quando il Catania ha spinto, ma senza mai trasmettere la sensazione di una squadra scesa in campo solo per difendersi, nonostante le ineleganti risate in diretta tv di Lucarelli ad accompagnare i giudizi positivi dei colleghi della Rai sulla prestazione della Juve Stabia.

A dare peso alla prova della Juve Stabia, ancor più del punto stra positivo portato a casa, la mentalità ormai propria ai gialloblù, tipica di una grande squadra. Caserta ha lanciato un messaggio chiaro ai suoi ragazzi, non snaturando il proprio atteggiamento e puntando sul solito 4-3-3, tutt’altro che difensivo. Scendere in campo con tre attaccanti e tre centrocampisti, si badi bene non interditori, ha dato alle Vespe la consapevolezza di provare a fare risultato su qualsiasi campo e contro qualsiasi avversario.

Due, ulteriori, sono le chiavi di lettura da considerare. La prima non può che essere la difesa. Dopo qualche disattenzione di troppo nell’ultima gara, la retroguardia stabiese è stata perfetta: se Marzorati con il suo arrivo ha dato esperienza ad una squadra giovane, il ritorno in pianta stabile di Allievi tra i titolari ha fornito a Caserta un centrale difensivo con mezzi tecnici importanti, capace di giocare anche da terzino e padrone assoluto delle palle alte, nella sua area come in quella avversaria.

Infine la condizione atletica, con la resistenza ad affiancarsi alla resilienza. A Catania si è vista una squadra in gamba, nel senso letterale dell’espressione: la forma fisica dei gialloblù è in crescita palpabile, sintomo di un lavoro in corso dello staff atletico sul lungo periodo, orientato agli spareggi promozione.

Con queste premesse, l’arrembaggio al quarto posto, da obiettivo da sogno, quasi utopia ad inizio stagione, può e deve diventare la ciliegina sulla torta di una stagione esaltante..in attesa dei playoff in cui vendere cara la pelle contro tutti.

Raffaele Izzo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania