Quantcast

Banner Gori
juvestabia - editoriale

EDITORIALE – Juve Stabia, che domenica bestiale!

Perché perchè la domenica mi lasci sempre sola per andare a vedere la partita dello Stabia. La Juve Stabia dà ragione a tutti i tifosi che ieri hanno momentaneamente “abbandonato” mogli e compagne, o disertato il pranzo domenicale per trascorrere la domenica con le Vespe. In un Menti che mai, nemmeno negli anni magici della Serie B, era apparso così pieno e ruggente, i ragazzi di Caserta hanno dato la risposta che attendeva una città intera.

La Juve Stabia spazza via il Trapani tornando alla vittoria nella giornata più importante, ora possiamo dirlo, probabilmente decisiva per la corsa al primato finale. Contava più di ogni altra cosa vincere, a prescindere dai modi, dalla prestazione e dagli episodi ma la truppa di Caserta lo ha voluto fare in grande stile, con la prestazione forse migliore della propria stagione, e considerando il livello del campionato delle Vespe, facile intuire quanto le Vespe allora ieri siano state perfette.

Come fatto negli ultimi editoriali, in cui l’amaro in bocca durante la stesura del pezzo era tanto, anche oggi non vogliamo soffermarci sulle prestazioni dei singoli, ma dare il giusto ed uguale merito a tutta la Juve Stabia, intesa come squadra, staff e società. I gialloblu si sono dimostrati maturi in ogni fase della gara, dall’ingresso in campo fino al triplice fischio del direttore di gara. Nessuna frenesia di trovare rapidamente la rete nella prima frazione di gioco; rabbia controllata dinanzi ai tanti miracoli di Dini ed alle provocazioni dei calciatori del Trapani; lucida freddezza nello spingere sull’acceleratore nell’ultima metà del secondo tempo, sfruttando la stanchezza dei siciliani e la trance agonistica dei proprio uomini chiave: la Juve Stabia nel proprio giorno dei giorni non ha sbagliato niente, trasformando una “normale” domenica in una domenica bestiale.

Bestiale, anche perché la squadra stabiese è scesa in campo sfoggiando un mix di qualità bestiali nel vero senso della parola: gli occhi della tigre, il pungiglione della vespa, i muscoli del purosangue e la furia del toro cui viene sventolato il vessillo rosso. Un mix, che ognuno è libero di miscelare con i propri animali preferiti, che ha steso senza mezzi termini il Trapani.

Tra le tantissime, le istantanee della domenica sono allora tre. La coreografia mozzafiato offerta dai supporter gialloblù, con una coreografia da brividi che ha avvolto l’intero Romeo Menti, seguita poi da un tifo incessante per oltre 90 minuti di gioco. Probabilmente, larga fetta della vittoria è merito della carica trasmessa dalla Curva Sud e da tutto lo stadio ai gladiatori stabiesi. Altra foto del giorno è la commozione mista alla gioia del Patron Franco Manniello, a fine gara sceso in campo per festeggiare insieme ai suoi ragazzi. C’è solo un Presidente, come ben scandito dalla Sud, nell’universo gialloblu, dove di chiacchiere se ne fanno fin troppe attorno ai gesti concreti ed agli sforzi di Franco Manniello, satellite grazie al quale il pianeta Juve Stabia splende come non mai. Infine, la (non) scena nel post gara è tutta di Fabio Caserta, che ringrazia i suoi ragazzi, lasciando a loro ogni merito, abbassa l’entusiasmo e mette subito nel mirino la trasferta di Lentini. Il tecnico nei giorni scorsi è riuscito nell’impresa di trasmettere assoluta tranquillità ai suoi ragazzi, mettendo il fattore psicologico al primo posto, e non sbagliando nulla dal punto di vista tattico.

Ritornando coi piedi per terra, massima concentrazione in vista della gara con la Sicula Leonzio. Il campionato non è finito e c’è ancora da combattere, sperando in un’altra domenica bestiale.

Raffaele Izzo

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

1 Commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania