Quantcast

ciccone manniello filippi juve stabia
juvestabia - comunicati ufficiali

Juve Stabia, troppe ammende. La Società: di questo passo il progetto va ridimensionato

Vi abbiamo raccontato ieri dell‘ennesima ammenda arrivata alla Juve Stabia da parte del Giudice Sportivo. 3000 euro dovuti al comportamento irrispettoso ed incivile di alcuni “tifosi” delle Vespe.

Durissima, ancora una volta la reazione del sodalizio stabiese, che mette in guardia sugli effetti che questi costi imprevisti avranno sul progetto tecnico:

Ci risiamo, purtroppo……
mai avremmo voluto ritornare in argomento per condannare l’ennesimo gesto di inciviltà, di cui alcuni tifosi si sono resi nuovamente protagonisti.
L’ammenda ricevuta a seguito della gara contro la Casertana ed il successivo monito della società non sono serviti, purtroppo, a ricondurre il tutto sui binari del vivere civile e, quello che a nostro giudizio risulta essere altrettanto grave, è rappresentato dalla mancanza di collaborazione della parte sana e buona della tifoseria, finalizzata ad isolare e condannare coloro che continuano a rendersi protagonisti di simili gesti, a dir poco vili.
Alto giro altra ammenda, questa volta di euro € 3.000,00 con l’aggravante della ripetizione di un’azione per la quale si è già stati condannati ( recidiva )
E’ pacifico che continuare a subire perdite economiche inattese, comporterà l’effetto immediato che, inevitabilmente, la società provvederà a ridimensionare i programmi in chiave futura.
La recidiva dell’azione, inoltre, potrebbe comportare la squalifica del campo casalingo, penalizzando non poco il raggiungimento dei risultati sportivi.
La condanna se non seguita da fatti concreti, resta un’azione sterile che non produce effetti.
E’ il momento di agire e, tutti, senza discriminazione alcuna, dobbiamo, dall’alto del nostro senso civico, dare il contributo per isolare questi pseudo tifosi, denunciando l’accaduto agli Organi competenti, presenti allo stadio ed alla società stessa.
Nel contempo la società si è già attivata per individuare ed identificare, anche attraverso la visione dei filmati, gli autori di tali azioni, affinchè vengano perseguiti nelle sedi competenti.
Si confida nell’apporto di tutti, nell’interesse comune ed affinchè un progetto, nato a luglio di quest’anno tra tante incertezza ed ora, finalmente concreto e strutturato, possa portare al raggiungimento dei risultati auspicati.
In mancanza di fatti concreti, la società sarà costretta a rivedere le proprie scelte, penalizzando purtroppo anche la parte sana e meritevole della tifoseria stabiese.
S.S.Juve Stabia

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

-

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania