Quantcast

Juve Stabia - Berretti

ESCLUSIVA – Mainolfi, resp. sett. giovanile Juve Stabia: “Brignola come Volpe, che orgoglio!”

Queste le dichiarazioni di Saby Mainolfi

Il lavoro, con il tempo, ripaga sempre e la professionalità riesce sempre a trionfare. Il settore giovanile della Juve Stabia questo lo sa e si affida sempre a competenti del settore. Il direttore Alberico Turi ha dato continuità al lavoro passato affidando il ruolo di responsabile del settore giovanile della Juve Stabia a Saby Mainolfi. E’ di sabato scorso, infatti, l’esordio in serie B di un ragazzo di prospettiva, Enrico Brignola, scoperto proprio negli anni passati da Mainolfi che noi abbiamo ascoltato in esclusiva: “Enrico Brignola, attaccante, classe ’99, ragazzo che è cresciuto con noi alla scuola calcio Valle Telesina. E’ rimasto lì dal 2004 al 2011, prima di essere ceduto al Benevento nel quale c’era il direttore sportivo Massimo Mariotto con Calcaterra a gestire il settore giovanile. Prima del Benevento, però, si erano fatti avanti club come il Perugia e lo Spezia, ma per motivi familiari si preferì non accettare queste lusinghe. Siccome eravamo affiliati con la Roma, il club lo consoceva bene, ma per età preferì non acquisirne ancora i diritti, tant’è che decidemmo di farlo approdare in un club professionistico lo stesso e lo cedemmo al Benevento. Ha sempre giocato sotto età e nella stagione 2015-16 fu dato in prestito alla Roma con diritto di riscatto non esercitato facendo in modo che tornasse a casa in questa stagione. Sabato scorso è arrivato questo esordio contro il Latina che mi rende molto felice. Baroni l’ha portato in panchina in prima squadra per due volte dalla Primavera. Juve Stabia? Lo conosce bene anche il direttore Alberico Turi, ma lo avevo già ceduto prima ancora di iniziare la nostra collaborazione. Sfortunatamente contro le Vespe ha sempre fatto gol negli scontri diretti, mettendo a segno anche una doppietta”.

Questa è la dimostrazione che il lavoro di Saby Mainolfi alla Juve Stabia in questo momento è prezioso

I talenti dico sempre che sono creati dalla mamma e dal papà, poi noi dobbiamo essere bravi ad assemblarli. Oltre a Brignola, per esempio, c’è anche Michele Volpe al Frosinone, classe ’97, altro attaccante, che sta andando spesso in panchina e anche in A è stato convocato. I ragazzi devono crescere senza pressione. Per esempio, con Alfonso Belmonte, a Roma, contro il Racing Club Roma, nella formazione Under 15 della Juve Stabia c’erano 14 ragazzi usciti dall’attività di base e solo 5 arrivati in questa sessione di mercato”.

a cura di Ciro Novellino

RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di alfredopedulla.com ed è attualmente giornalista di CalcioNapoli24, caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web. Nella redazione di Radio Marte per il programma 'Chiamate Napoli 081'.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania